post

Sentite Insigne: “Ho sentito Gattuso, ecco cosa mi ha detto…”

A Lorenzo Insigne, nel raduno azzurro, è stato chiesto cosa ne pensasse riguardo al suo ex tecnico al Napoli e al suo rapporto improvvisamente concluso con la Fiorentina.

Ecco la risposta del giocatore del Napoli:

“Se ho sentito Gattuso? Ci siamo mandati qualche messaggio, mi ha detto che sono successi un po’ di casini. Io però sto pensando all’Europeo, lui è in vacanza e non gli faccio certe domande”

post

UFFICIALE! Nico Gonzales è viola!

Arriva la conferma che tutti i tifosi viola stavano aspettando! Nicolas Gonzales è ufficialmente un giocatore della Fiorentina! Ha firmato un contratto di cinque anni con i gigliati.

E’ l’acquisto più costoso della storia della Fiorentina, 23 milioni di euro più 4 di bonus. Il giocatore guadagnerà 2,5 milioni a stagione.

Ecco il comunicato di ACF:

La Fiorentina comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Nicolas Gonzalez dal VFB Stoccarda. Nicolas Gonzalez è nato a Belen De Escobar (Argentina) il 6 Aprile del 1998. In carriera ha indossato le maglie di Argentinos Juniors e Stoccarda, Club con il quale ha giocato 79 partite, realizzando 23 reti. Gonzalez ha inoltre vestito la casacca dell’Argentina in 8 occasioni, realizzando 2 reti. Il calciatore, che attualmente è impegnato con la sua Nazionale in Copa America, ha firmato un contratto che lo legherà al club viola per le prossime 5 stagioni.

post

Il cuore Viola di Vlahovic! Ecco cosa ha fatto.

Dusan Vlahovic, durante le sue vacanze, ha avuto il pensiero di commentare un post di Giancarlo Antognoni su Instagram.

Il futuro di Antognoni in viola è sempre in bilico, la Fiorentina vorrebbe trattenerlo, anche perché si è sollevata una vera e proprio sommossa popolare.

Dusan ha commentato sul profilo di Giancarlo, scrivendo “Unico 10” e aggiungendo un cuore Viola, per fare capire quanto il ragazzo sia legato a questi colori e alla sua storia.

Giancarlo gli ha risposto affettuosamente “Unico 9”

 

post

Basile: “Cacciare Gattuso è stata la vittoria di Barone.”

Secondo Massimo Basile, corrispondente da New York del Corriere dello Sport, chi esce vincitore dalla vicenda Gattuso è Joe Barone:

L’addio di Gattuso è una vittoria per la coppia Barone-Pradè. Soprattutto Barone vuole avere un ruolo primario nelle decisioni, se Commisso avesse comprato il Milan avrebbe fatto il ‘Galliani’. Commisso e Gattuso avrebbero formato una bella coppia e Barone avrebbe perso di importanza. Ma Commisso ha grande fiducia in Barone e Pradè

post

Italiano, ci siamo! A breve l’annuncio!

Secondo quanto riportato da Gazzetta dello Sport, la Fiorentina avrebbe versato la clausola rescissoria allo Spezia (1,8 milioni) per portare a Firenze il tecnico Vincenzo Italiano.

Intesa anche con il tecnico, che firmerà un biennale intorno ai 1,2 milioni a stagione con premi in caso di raggiungimento della zona Europa. In questo caso il suo stipendio raddoppierebbe addirittura.

A breve potrebbe arrivare anche l’annuncio ufficiale.

post

Corvino: “Chiesa era già della Juve per 40 milioni più Spinazzola-Demiral. Ma la nuova proprietà…”

L’ex dg Pantaleo Corvino, a Tuttosport, rivela i retroscena che avrebbero portato alla cessione di Chiesa da parte dei Della Valle, prima dell’arrivo di Commisso:

Nel mio primo ciclo alla Fiorentina sono stato io a far firmare Federico per la Fiorentina. Nel secondo ciclo me lo sono ritrovato con un contratto a 25mila euro di stipendio e la scadenza l’anno successivo. Mi sedetti subito a parlare con Federico e col padre. Chiunque avrebbe potuto approfittare della situazione. C’era un grande attaccamento da parte loro e chiesi la volontà di restare a lungo in viola. Forza anche la mano, dicendo che seppure così giovane Federico poteva essere un titolare nella Fiorentina. Mi resi conto di quanto era forte il loro attaccamento alla maglia e alla città. Lo volevano tante squadre di Serie B, il più accanito era il Cesena di Rino Foschi. La fortuna e il coraggio di Paulo Sousa vollero che con la squalifica di Borja Valero alla prima di campionato contro la Juventus, potesse fare il suo esordio Chiesa. E questo fu l’inizio. Nel 2019 il passaggio alla Juventus saltò per l’arrivo di Commisso. Avevo un accordo di massima con Paratici per 40 milioni più uno tra Spinazzola e Demiral in viola a titolo definitivo. Ma il cambio di prorpietà fece saltare tutto

post

Italiano: c’è solo una strada. Ma la Fiorentina non vorrebbe percorrerla.

Nel pomeriggio era girata voce che fosse tutto saltato tra Vincenzo Italiano e la Fiorentina. Ma le cose non stanno così.
Il feeling è nato e per questo motivo l’attuale allenatore dello Spezia è in rotta con la sua società e con i suoi tifosi.
I problema è che Italiano è sotto contratto con il club ligure, un contratto, tra l’altro, firmato da poco. Nell’accordo è prevista una clausola rescissoria di 1,8 milioni di euro, pagarla sembra l’unico modo per liberare il tecnico. Una strada che la Fiorentina non vorrebbe percorrere, ma il patron Piatek non accetta nessuna cocntropartita tecnica.
La partita è quindi ancora aperta, quello che farà la differenza sarà alla fine la volontà del tecnico. Se, come sembra, deciderà di vestire i colori viola, una soluzione si troverà.
E’ questione di ore.

post

Lirola torna all’OM, la Fiorentina su Zappacosta.

L’Olimpique Marsiglia è tornato prepotentemente su Pol Lirola. Dopo i messaggi di amore di questi giorni al club francese, l’Olimpyque si sarebbe deciso a versare la clausola di 12 milioni per riscattare il giocatore.
In realtà l’opzione per il riscatto a 12 milioni sarebbe scaduta già da un po’ di tempo, la Fiorentina per l’esterno ne chiede 15. Ma visto che il giocatore si è impuntato, probabilmenmte si troverà un accordo.

Intanto la Fiorentina si guarda intorno per sostituire Lirola e si sarebbe rivolta al Chelsea per Davide Zappacosta. Gli inglesi sono ancora proprietari del cartellino, ma sarebbero disposti a lasciarlo partire. L’anno scorso il giocatore è stato mandato al Genoa e potrebbe anche tornare in Italia in viola. Il riscatto è fissato a 8 milioni, ma sul giocatore c’è anche l?inter.

post

Jacobelli: “La rottura con Gattuso colpa di divergenze sul mercato. Mendes non è il suo procuratore…”

Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport, racconta un’altra (ennesima) verità sui motivi che avrebbero scatenato le polemiche, fino ad arrivare alla rottura, tra la Fiorentina e Gattuso:

Gattuso allena da 8 anni e non ha mai imposto giocatori di Mendes a nessuna squadra. Oltretutto Mendes non è il suo procuratore, casomai un amico. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la trattativa naufragata col Porto per Sergio Oliveira, perché la Fiorentina ha ritenuto il costo troppo alto e troppo alte le commissioni per il procuratore. Alla base della fine del rapporto ci sono state divergenze sul rafforzamento della squadra, non è vero che Gattuso è andato via per andare al Tottenham. Le trattative con gli inglesi sono iniziate dopo la rottura. Gattuso è sotto contratto col Napoli fino al 30 giugno, fino ad allora non potrà parlare. Attendiamo la sua verità

post

E’ il giorno di Italiano!

Oggi parte l’assalto decisivo della Fiorentina per il tecnico dello Spezia, Vincenzo Italiano.

Il club gigliato dovrà pagare la clausola rescissoria se vorrà prendersi Italiano, perché il club ligure non sembra accettare contropartite tecniche.
I rapporti tra l’allenatore e i tifosi spezini sono orami compromessi, con il tecnico che per giorni si è negato perfino al ds dei liguri in attesa di decidere cosa fare.

La proposta della Fiorentina è di un contratto biennale con opzione sul terzo, per uno stipendio che dovrebbe aggirarsi intorno a 1,2 milioni a stagione.
Oggi o al massimo domani si dovrebbe chiudere l’operazione, ma per l’annuncio ci sarà poi probabilmente da attendere che lo Spezia definisca il nuovo allenatore.