post

Gli altri commenti. Pradè: “Messa sotto la squadra più forte d’Italia”

I commenti dei protagonisti viola dopo Fiorentina-Juventus.

Pradè: “Resta l’amaro in bocca, dieci angoli a zero, possesso palla superiore. Riamane la crescita della squadra e aver mosso la classifica. Abbiamo cambiato 18 giocatori e oggi anche cambiato modulo, mettendo sotto la squadra più forte d’italia. Ci è mancata solo la vittoria. Castrovilli ha fatto una grande gara, la nostra crescita passa anche dai giovani. Ci vuole pazienza, è un percorso da fare insieme. L’affluenza dei tifosi ci fa piacere, ci rende orgogliosi. Col tempo otterremo grandi risultati, la proprietà è forte e ha voglia di fare. Tutti avevate messo Ribery come una operazione di marketing ma non è così, il suo arrivo aiuterà molto il calcio italiano. Complimenti a Pezzella e Caceres che sono entrati subito in campo dopo le Nazionali. Montella ha avuto solo un giorno per lavorare con tutti. Chi lo ha mai messo in discussione?

Kevin Prince Boateng su Instagram: “Un punto importante contro un avversario difficile. Pubblico fantastico oggi al Franchi.”

Bryan Dabo su Instagram: “Un pubblico top

Franck Ribery: “Con il pieno di tifosi è bello. Io voglio sempre far bene per i tifosi, sono così questa è la mia mentalità. Quando i tifosi sono contenti io sono contento.”

Bentancur (Juventus): “Il punto guadagnato oggi è molto importante. Abbiamo giocato male. Loro ci sono stati superiori tecnicamente. Il caldo non può essere una scusa.

Sarri (all. Juventus): “Abbiamo sofferto questa partita per vari motivi. Giocare con questo caldo non aiuta. A quattro minuti dalla fine abbiamo avuto una opportunità enorme, ma avrei ritenuto ingiusto vincere questa partita. Non avremmo meritato i 3 punti. La Fiorentina ci ha fatto soffrire.

post

Commisso entusiasta: “Datemi tempo, voglio vincere. Ribery meglio di Ronaldo.”.

Rocco Commisso era visibilmente contento della prestazione della sua Fiorentina contro la Juventus.

In una partita a cui, parole sue, teneva moltissimo.

Queste le sue parole a Sky dopo la partita:

Sono contentissimo, ho visto una bellissima partita. I ragazzi ci hanno messo il cuore e a vete visto Ribery a 36 anni? Meglio di Ronaldo! E poi Chiesa e Castrovilli, i nostri italiani. Avevo detto che non sarei venuto più allo stadio in caso di sconfitta, mi hanno aiutato.

La Juventus milioni e milioni di giocatori, noi solo cinquanta. Allora avremmo dovuto perdere, quindi siamo migliori di loro. Datemi tempo perché volgio vincere qualcosa. Guardate gli ultimi due mesi, abbiamo fatto il record di abbonamenti, abbiamo ricostruito una squadra che non c’era più, dateci tempo e una partita la vinciamo eh..

post

Dopopartita, Montella: “Ribery sontuoso. Castrovilli è il futuro.”

E’ un Montella visibilmente soddisfatto quello che si presenta in sala stampa al Franchi nel dopo Fiorentina-Juventus.

I suoi ragazzi hanno dato vita ad una prestazione altamente positiva, mettendo alle corde la corrazzata bianconera di Sarri.

Gli elogi sono arrivati da ogni parte per questa squadra giovane che pian piano sta trovando la sua dimensione e la sua identità.

Difesa a tre?

Dopo il mercato è nata questa decisione, pur senza snaturare i principi di gioco. Col Napoli abbiamo fatto bene, invece col Genoa sono mancati gli equilibri.

Su Castrovilli.

Ha grandi potenzialità, deve migliorare nella finalizzazione e nell’ultimo passaggio ma fra i centrocampisti italiani è quello che ha più cambio di passo. E’ solo alla terza partita in serie A, deve imparare a gestirsi, il futuro è dalla sua parte.

Riguardo il litigio con l’arbitro.

Non era proprio un litigio, volevo solo una spiegazione. Il gioco non si deve fermare quando non c’è un calcio alla testa.

Su Caceres.

Ha giocato una grande partita, ha capacità impressionanti sia fisiche che mentali.

Sul collega Sarri.

Gli ho dato il bentornato e poi gli ho chiesto il numero della mamma per invitarla allo stadio.

Conclude su Ribery.

Ha fatto una prestazione sontuosa. Ha un talento straordinario ed è un calciatore di grande orgoglio. Gli faccio i miei complimenti perché non è ancora in condizione.

post

Fiorentina-Juventus (finale) 0-0. La Viola mette sotto la Juve ma manca il gol.

Al Franchi arriva la rivale storica allenata dal “fiorentino” Maurizio Sarri.

La Fiorentina è reduce da 2 sconfitte nelle prime 2 giornate in campionato, mentre la Juventus si presenta a Firenze a punteggio pieno.

Per l’occasione Vincenzo Montella opta per un modulo 3-5-2 con Dragowski tra i pali, Milenkovic, Pezzella e Caceres (esordio in maglia viola) in difesa.

A centrocampo Castrovilli, Pulgar e Badelj con Lirola e Dalbert a spingere sulle fasce.

Davanti Ribery per la prima volta in campo da titolare e Chiesa.

Montella sceglie di lasciare in panchina le punte Vlahovic e Boateng, pronti all’eventuale subentro a partita in corso.

Ecco le formazioni titolari del match:

FIORENTINA (3-5-2) – Dragowski, Milenkovic Pezzella Caceres, Lirola Pulgar Badelj Castrovilli Dalbert, Chiesa Ribery. All.: Montella.

JUVENTUS (4-3-3) – Szczesny, Danilo Bonucci De Ligt Alex Sandro, Khedira Pjanic Matuidi, Douglas Costa Higuain Ronaldo. All.: Sarri.

Coreografia spettacolare al Franchi prima dell’inizio del big match

Sintesi partita

2′ Numero di Ribey!! Prova a superare Khedira che lo ferma di fisico

3′ Ronaldo scatta sulla destra e mette in mezzo per Higuain che arriva in ritardo

5′ Douglas Costa si fa male e chiede il cambio. Sarebbe una grave perdita per la Juventus.

6′ Fiorentina pericolosa!! Punizione di Pulgar, colpo di testa di Milenkovic che non trova la porta.

8′ Nella Juve esce Douglas Costa ed entra l’ex Bernardeschi

15′ Fiorentina vicina al gol!!! Szczesny rinvia addosso a Chiesa, carambola del pallone che finisce incredibilmente sopra la traversa!! Che brividi per la Juve!!!

16′ Ancora Juve in affanno! Sciagurato passaggio in orizzontale in area di De Ligt che va verso Ribery, si salva in extremis Szczesny!!!!

19′ Ribery!!! Assist di Chiesa per il francese, rasoterra potente ma para Szczesny!!!

19′ Risponde subito la Juve, Matuidi al tiro respinge Dragowski coi pugni.

25′ Cooling break al Franchi, la giornata è molto calda.

31′ Occasione Chiesa!!!! Ribery allarga per Castrovilli, cross basso in area con il pallone mancato da Chiesa!! Pallone che carambola su Pezzella, che non si aspettava l’errore del compagno, e finisce fuori.

41′ Dalbert!!! Cosa si è mangiato!!!!! Pennellata di Ribery, colpo di testa a botta sicura dell’ex Inter ma la conclusione è sporca e Szczesny para!!!

44′ Costretto ad uscire anche Pjanic nella Juventus per un guaio muscolare.

45′ + 3′ Finisce il primo tempo al Franchi, 0-0 tra Fiorentina e Juventus con i Viola che avrebbero meritato sicuramente il vantaggio!!!

46′ Ricomincia la partita.

50′ Juventus pericolosa. Higuain crossa a centro area, il pallone arriva sui piedi di Bernardeschi la cui conclusione è murata.

53′ Occasione Fiorentina!!!! Lirola pesca Dalbert in area, cross di petto e tiro in porta che Szczesny para!!! Sul proseguimento dell’azione Castrovilli serve Badelj al limite ma il destro termina alto di poco!!!

54′ Chiesa crossa in area, Castrovilli liscia il pallone!!!

64′ Juve in contropiede, Cuadrado serve Ronaldo che tenta il tiro ma Dragowski blocca un pallone facile da amministrare.

65′ Chiesa!!!! Sinistro dal limite e palla di poco alta!!!

69′ Prima sostituzione di Montella: fuori Ribery nel boato del Franchi e dentro il Prince Boateng.

73′ Clamorosa occasione Juventus!!! Khedira entra in area e invece di tirare in porta prova l’assist per Ronaldo, si salva la Fiorentina!!! Ma che rischio!!

76′ Angolo di Pulgar colpisce di testa Milenkovic ma il pallone è troppo centrale!!!

80′ Numero di Chiesa a centrocampo che costringe i giocatori della Juve al fallo.

82′ Esce Pezzella, problemi muscolari per lui, entra Ceccherini.

84′ Cross in area per Ronaldo che prova una rovesciata spettacolare, pallone alto.

87′ Errore di Ceccherini salva tutto Dragowski!!!

88′ Esce Castrovilli tra l’ovazione del pubblico, dentro Zurkowski

90′ Cross in area di Lirola ma non c’è nessuno..

Saranno 4 i minuti di recupero.

93′ Palla in area per Boateng che prova il tiro al volo ma il pallone finisce a lato!!!

L’arbitro dice che può bastare così. 0-0 tra Fiorentina e Juventus, primo punto della Fiorentina in questo campionato.

La partita a modo mio

C’era il pubblico delle grandi occasioni al Franchi, spinto dal grande entusiasmo per la Fiorentina di Commisso. Alla “prima” contro la rivale storica. Con una coreografia spettacolare. E i ragazzi di Montella hanno risposto con una prestazione sopra ad ogni aspettativa, lasciando annichilita perfino la Juventus di Sarri. Che forse tutto si aspettava tranne una Fiorentina con una carica agonistica eccezionale. Su tutti, devo fare un nome: Castrovilli. E’ una delizia veder giocare il ragazzo sul velluto. Molti cominciano a paragonarlo ad Antognoni. Con la dovuta cautela, sicuramente il ragazzo ha prospettive eccezionali. Mancini in tribuna avrà senz’altro preso nota. E poi c’è lui, il Campione che accende gli animi dei tifosi. “Franco” Ribery ha dimostrato che non è venuto a Firenze per un’operazione di marketing, ma che può dare ancora tanto al calcio e alla Fiorentina. Oggi meglio Chiesa rispetto alle ultime prestazioni. Ho apprezzato molto anche Dalbert che non ha fatto certo rimpiangere Biraghi. Peccato per il gol fallito che poteva significare vittoria. La difesa preoccupava, con Caceres che aveva fatto solo un allenamento con i compagni. Invece ha retto bene l’urto della corrazzata bianconera, concededosi pochissime sbavature. Bravo anche Montella, che ha scelto una formazione senza punte ma che ha evitato di dare punti di riferimento ai bianconeri. Certo, con un po’ di coraggio questa partita forse si poteva vincere. La Fiorentina lo avrebbe meritato. Lo stesso Sarri ha ammesso, a fine partita, che la sua squadra non avrebbe certo meritato la vittoria. E’ andata così, un punto che fa morale. Che sia l’inizio della cavalcata viola della Fiorentina di Commisso spinta da tutta una città che finalmente ha ritrovato la voglia di gioire.

post

Fiorentina-Juventus: in campo Ribery-Chiesa nel 3-5-2 a sorpresa di Montella.

Montella cambia modulo, andando contro alle previsioni che davano per certo il 4-4-2.

Sarà invece una Fiorentina più attenta al centrocampo, in un 3-5-2 che vedrà davanti la coppia Ribery-Chiesa con il francese per la prima volta in campo dal primo minuto.

Altra novità l’ingresso nella formazione titolare di Caceres, in una difesa a tre con Pezzella e Milenkovic.

A centrocampo Pulgar, Castrovilli e Badely con Lirola e Dalbert a spingere sulle fasce. Per loro sarà di fondamentale importante anche il ruolo di copertura.

Ecco le formazioni ufficiali:

FIORENTINA (3-5-2) – Dragowski, Milenkovic Pezzella Caceres, Lirola Pulgar Badelj Castrovilli Dalbert, Chiesa Ribery. All.: Montella.

JUVENTUS (4-3-3) – Szczesny, Danilo Bonucci De Ligt Alex Sandro, Khedira Pjanic Matuidi, Douglas Costa Higuain Ronaldo. All.: Sarri.

post

Commisso carica la Viola. E Ribery è pronto…

A poche ore dall’inizio della partita più sentita dai tifosi viola, è toto formazione.

Intanto il Presidente Rocco Commisso, rientrato ieri da New York per assistere al match, è stato subito vicino alla squadra.

Questa mattina è in ritiro con i giocatori, per far sentire il suo appoggio morale ai ragazzi. Per una partita a cui tiene moltissimo, come lui stesso ha più volte detto.

Per quanto riguarda le notizie dal campo, potrebbe essere finalmente la prima da titolare di Franck Ribery.

Montella riparte dal 4-3-3

In difesa potrebbe fare il suo esordio anche Caceres, anche se si è allenato con la squasta solo una volta per cui sembrerebbe poco fattibile.

Il centrocampo dovrebbe essere formato senza troppi dubbi da Castrovilli, Badelj e Pulgar.

Davanti dovrebbero essere sicuri Chiesa e Ribery, il terzo potrebbe essere Vlahovic in vantaggio su Boateng pronto a subentare a partita in corso.

post

Commissio: “Tengo assai a questa partita. Sogno un gol di Chiesa…”

Il Presidente viola, appena sbarcato da New York ha risposto alle domande dei giornalisti, come è solito fare.

Ecco le sue parole:

Lo avevo detto che tornavo, domani ci divertiamo. Se non vinciamo, non vengo più… Mi aspetto una bellissima partita, con grande rispetto per tutti. La nostra squadra darà tutto, sarebbe bellissimo un gol di Federico (Chiesa, n.d.r.), l’ho visto giocare in Nazionale contro la Finlandia, è andato molto bene. Si parla tanto di questa partita contro la Juve, i fiorentini ci tengono assai, pure io. La gara verrà vista in tutta il mondo, soprattutto negli Stati Uniti. Stiamo lavorando per rinforzare la squadra e per andare fast-fast-fast per stadio e centro sportivo, domani e dopodomani avremo diversi incontri. Ribery? E’ un campione, ha vissuto anni complicati da bambino, darà tanto al nostro gruppo. Rinnovo per Chiesa se ci fa vincere contro la Juve? Cosa farò lo saprò davvero solo in quel caso…

post

L’amico di Sarri: “Un giorno allenerà la Fiorenitna gratis. E la madre…”

A parlare è Aurelio Virgili, figlio di “Pecos Bill” Virgili che militò nella squadra gigliata dal 195 al 1958.

Aurelio ha un forte legame di amicizia con il tecnico della Juventus Maurizio Sarri di Pontassieve, che a Firenze e proprio nelle vicinanze dello stadio Artemio Franchi ha passato buona parte della sua infanzia con la nonna.

Stadio lo ha intervistato alla vigilia di Fiorentina-Juventus, partita delicata per il tecnico bianconero.

Come vivrà la partita contro la Fiorentina?

“Farà il suo lavoro da professionista per 90′, poi tornerà a tifare Fiorentina”

Aggiunge:

“Quando non riesce a vedere le partite della Fiorentina mi chiede sempre “Come s’è giocato?” Una volta mi ha detto che a fine carriera viene ad allenare qui gratis.

Infine racconta un aneddoto divertente:

“Se ho messo in discussione la nostra amicizia dopo la firma con la Juventus? No, non volevo infierire. Anche perché già sua mamma gli ha detto che non gli avrebbe più parlato

post

Commisso su Montella: “Mi fido di lui”

Il Patron della Fiorentina Rocco Commisso non ha tardato a specificare la sua posizione riguardo la posizione di Vincenzo Montella alla guida della sua Fiorentina.

A pochi giorni dalla sfida con la Juventus ha ribadito che il tecnico partenopeo ha tutta la sua fiducia, nonostante il pessimo inizio di campionato dovuto anche ad un calendario tutt’altro che semplice.

Queste le parole del Presidente:

Nella mia vita ho avuto molto successo a livello imprenditoriale, ho acquistato e assemblato compagnie davvero diverse e ogni volta ho dato fiducia ai dipendenti che erano già presenti al mio arrivo. Voglio fare così anche qui, la mia fiducia nei confronti di Montella è intatta, farà bene se avrà tempo. Contro la Juventus spero di giocarmela, abbiamo bisogno di tempo perché abbiamo tanti giocatori nuovi.

Saranno comunque fondamentali le prossime partite per tornare a vedere la buona Fiorentina vista contro il Napoli.

Altrimenti il buon Montella potrebbe davvero rischiare grosso.