Il ds del Lecce, Pantaleo Corvino, durante una intervista con Ivan Zazzaroni per il Corriere dello Sport, ha risposto alle accuse di aver vinto un campionato Primavera col Lecce senza neanche un italiano:

“Questo è un grido di dolore. In tutte le trasmissioni mettono in evidenza come il nostro Lecce Primavera abbia vinto il campionato con tutti gli stranieri, come se io fossi l’untore, come se la colpa del fallimento della Nazionale sia per causa nostra, Invece quello del Lecce dovrebbe essere un esempio da seguire. Io ho tirato fuori Miccoli a Casarano, Pellè a Lecce, Chiesa a Firenze. Il Casarano è stato Campione d’Italia Beretti. Col Lecce 7 titoli, con la Fiorentina 5, Certo puoi anche aggiungere Vucinic o Ledesma o Vlahovic, ma io sono in questo mondo da 50 anni, ho giocato 700 partite in A, avrò pur capito qualcosa o no? Se il meccanismo non funziona bisognerebbe guardarsi dentro, non attorno. Io sono partito dalla terza categoria, ho fatto la Champions con la Fiorentina. Ho fatto 5 volte la B, ho dovuto vincere tutti i campionati e adesso mi danno dell’untore? Non devono venire a rompermi i coglioni. Quanti miei colleghi possono vantare il mio percorso?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *