Al termine di una partita rocambolesca, la Fiorentina ha la meglio sul favorito Napoli, portando a casa una importantissima qualificazione ai quarti di Coppa Italia e dando grande prova dopo la disfatta di Torino, mettendo alle corde la squadra di Spalletti.

I Viola passano al 41′ con Vlahovic su assist in area partenopea di Saponara. Nei 5 minuti successivi perde la testa Dragowski, favorendo prima il gol del pareggio di Mertens e poi facendosi espellere per fallo da ultimo uomo su Elmas lanciato a rete.

Italiano manda in campo Terracciano ed è costretto a rinunciare a Duncan. Nel secondo tempo regge la Fiorentina e trova addirittura il gol del vantaggio in inferiorità numerica con un gran gol di Biraghi. Allo scadere si ripristina la parità numerica, perchè finisce negli spogliatoi anche Lozano per un fallaccio su Gonzalez.

Sembra fatta, considerando che il Napoli rimane addirittura in 9. Ma nei secondi finali Petagna trova il gol del pareggio su dormita di Nastasic.

Si va ai supplementari, con la Fiorentina in 10 e il Napoli in 9. E’ un assedio viola, la Fiorentina trova di nuovo il vantaggio con Venuti al 105′ e la chiude col ritorno al gol in Italia del “pistolero” Piatek, nel giorno del suo esordio assoluto in maglia viola.

Arriva perfino il pokerissimo per la Fiorentina, con il gol di Maleh al 118′. Napoli affondato e Fiorentina che vola ai quarti di finale dove incontrerà l’Atalanta.

Una grande serata per i colori viola in risposta alal disfatta di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *