post

Vlahovic vola, la Fiorentina no.

Con la doppietta messa a segno contro il Bologna, salgono a 19 le reti messe a segno da Dusan Vlahovic in questo campionato.

L’attaccante serbo è il più prolifico goleador del 2021.  Terzo in classifica marcatori, al suo primo anno da titolare e a soli 21 anni, insieme a giocatori del calibro di Ciro Immobile e Muriel, che di esperienza ne hanno “un capellino” di più..

Eppure l’esplosione del giovane attaccante viola, non è coincisa con quella della Fiorentina, sempre più “rannicchiata” sulle sue insicurezze, incapace di portare a casa un risultato a Bologna dopo essere andata per ben 3 volte (!!) in vantaggio.

Colpa di una difesa colabrodo, di giocatori come Pezzella e Milenkovic con la testa altrove, di giocatori come Biraghi ombre di se stessi.

Commisso deve ringraziare il suo bomber, perché senza le reti messe a segno da Dusan, la Fiorentina forse oggi si troverebbe addirittura sotto al Crotone. Perché che il serbo regge praticamente da solo il reparto offensivo gigliato da quasi tutto il campionato.

Considerando che gli altri attaccanti viola, da Ribery a Callejon, da Kouamè a Cutrone (quando era in viola), senza menzionare la “meteora” Kokorin,  non sono praticamente mai pervenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *