CURIOSITA’

Bruno racconta: “Stavo per uccidere Baggio”
Bruno racconta: “Stavo per uccidere Baggio”

Pasquale Bruno ha vestito le maglie di Juventus, Torino e Fiorentina. Pochi meglio di lui possono raccontare cosa sia l’anti-juventinità. Lo fa al Corriere dello Sport portando anche un curioso aneddoto che riguarda il “nemico” storico Roberto Baggio:

“Sono stato tre anni alla Juventus, giocando una settantina di partite. Abbiamo vinto la coppa con Zoff in panchina. Io ho conosciuto la vera Juventus con l’avvocato Agnelli e Boniperti. Poi arrivò Maifredi sulla panchina e l’avvocato mi disse che non rientravo più nei piani dell’allenatore. Fu sincero e mi disse che mi avrebbe lasciato andare a giocare dove volevo. Scelsi il Torino e in poco tempo presi la ‘malattia’. Gli amici mi parlavano solo del Toro. A Firenze, poi, l’anti-juventinità si è addirittura accentuata, perché i fiorentini lo sono più dei torinisti. Baggio? Fummo espulsi entrambi in una partita, negli spogliatoi venne a cercarmi con due massaggiatori. Me ne disse di tutti i colori. Se non me lo toglievano davanti, lo uccidevo”

Come è nato l’inno viola? Lo racconta WikiPedro
Come è nato l’inno viola? Lo racconta WikiPedro
WikiPedro: la prima partita al Franchi
WikiPedro: la prima partita al Franchi
Commisso 2006-2021: le foto del patron viola che festeggia l’Italia 15 anni fa! (FOTO)
Commisso 2006-2021: le foto del patron viola che festeggia l’Italia 15 anni fa! (FOTO)

ALTRE NEWS

B.Valero: “Vi spiego perchè la Spagna è così davanti all’Italia”
B.Valero: “Vi spiego perchè la Spagna è così davanti all’Italia”

L’amatissimo ex viola, Borja Valero, ospite a “Tutto l’Europeo minuto per minuto” su Rai Radio Uno, ha parlato della sua Spagna in finale ed ha analizzato i motivi per cui gli iberici sono più avanti dell’Italia anche per il lancio dei giovani:

“La Spagna ha colpito sia dal punto di vista offensivo che nella capacità di vivere momenti diversi all’interno di una partita. Morata ha segnato solo all’esordio, è vero, ma è ha fatto un lavoro incredibile per la squadra con la sua esperienza. Lui in Spagna viene spesso criticato per questo vorrebbe tornare in Italia. Yamal? Sta facendo sognare un Paese intero, è incredibile vederlo così maturo alla sua età, ma dietro c’è un grandissimo lavoro. L’Italia si trova adesso in una fase in cui noi eravamo negli anni 90 quando non riuscivamo ad essere competitivi. Abbiamo lavorato sui settori giovanili e oggi si vedono i risultati. Mio esempio personale, dopo la Primavera ho fatto esperienza nelle squadre di C e B del Real Madrid. In Italia non sarei mai arrivato in Serie A. Io sono la dimostrazione che la crescita nelle squadre intermedie è fondamentale. Ultimamente Juve e Atalanta hanno tirato fuori ragazzi interessanti. Bisogna lavorare meglio nel settore giovanile, in Italia i talenti ci sono sempre stati. Pronostico per domenica? Preferisco evitare, spero di godere come tifoso.”

Lo ha riportato Tuttomercatoweb

“Altro che Chiesa, la Juve ha 82 milioni di buoni motivi per disfarsi di Vlahovic”
“Altro che Chiesa, la Juve ha 82 milioni di buoni motivi per disfarsi di Vlahovic”
Prezzi troppo cari? DAZN risponde così..
Prezzi troppo cari? DAZN risponde così..
Italiano non è convinto dei ‘colpi’ del Bologna: serve di più
Italiano non è convinto dei ‘colpi’ del Bologna: serve di più

VIDEO NEWS

Fiorentina Primavera

Ragazzini terribili, la Primavera asfalta il Torino! (VIDEO)
Ragazzini terribili, la Primavera asfalta il Torino! (VIDEO)

Era l’occasione per la rivincita per il Torino, dopo la sconfitta (seppur ai rigori) in finale di Coppa Italia con i viola che hanno alzato la coppa davanti ai loro occhi.

E la partita sembrava essersi messa propio in tal senso, con i granata avanti con Padula dopo appena 6 minuti.

Ma la Fiorentina dopo lo svantaggio si è scatenata, andando a segno al 14′ con Presta e completando la rimonta al 28′ con Harder. Finita qui? Neanche per idea, perchè i viola trovano il tris con Biagetti al 39′, il poker con Caprini all’85’ e addirittura la rete del definitivo 5-1 con Sene su rigore all’ultimo secondo di gioco.

La Coppa Italia Primavera è VIOLA!!
La Coppa Italia Primavera è VIOLA!!
La Primavera (con Castrovilli) vola!! Playoff vicini!!(VIDEO)
La Primavera (con Castrovilli) vola!! Playoff vicini!!(VIDEO)
Primavera viola, è di nuovo finale! (VIDEO)
Primavera viola, è di nuovo finale! (VIDEO)

Femminile

C.Italia Femm, sconfitta ai rigori dopo rimonta della Roma (VIDEO)
C.Italia Femm, sconfitta ai rigori dopo rimonta della Roma (VIDEO)

Le ragazze viola falliscono l’obiettivo di riportare la Coppa Italia Femminile a Firenze dopo 6 anni. Contro le campionesse d’Italia della Roma, che avevano sconfitto le viola in campionato con un netto 5-0, le gigliate hanno sperato nella vittoria fino ad un minuto dalla fine dei tempi regolamentari.

Le ragazze di De La Fuente, infatti, si erano portate sul 3-1 al 72′ con la Janogy, dopo le reti della Hammarlund e della stessa Janogy intervallate dal momentaneo pareggio della Giacinti.

Giallorosse che trovano però il gol della speranza al 76′ con la Minami e quando i giochi sembrano fatti e la Coppa sembra poter tornare a Firenze, arriva la doccia ghiaccia all’89’ con la Giugliano che anticipa la Severini e costringe ai supplementari.

Nel primo tempo supplementare si divora il gol la Roma, per fortuna la Baldi ipnotizza la Pilgrim in un tu per tu che poteva essere decisivo.

Viola sfortunatissime al 111′, quando la Johannasdottir controlla il pallone in area e col mancino colpisce il palo!

Rischia ancora di capitolare la Fiorentina al 117′, stoica la Baldi che con i crampi sventa l’attacco della Viens.

Si va ai calci di rigore.

Sbaglia subito la Agard mandando il pallone sul palo, Roma in vantaggio con la Giugliano che spiazza la Baldi. Segnano poi la Cinotti per le Viola e la Linari a riportare in vantaggio le giallorosse. Pareggia i conti la Bouquete ma ancora con un rigore in meno, la sorte sembra tornare a rivedere viola quando la Baldi sventa il rigore della Sonstevold. Si torna in perfetta parità, 2-2. Segnano poi la Longo e la Valdezate, ma a tradire è ancora la Severini, dopo l’errore sul gol del 3-3 sbaglia anche dal dischetto calciando centrale e debolmente. Non sbaglia invece il penalty decisivo la Troelsgaard che regala la Coppa Italia alle giallorosse.

Grande delusione per le ragazze viola a Cesena,

Ecco la sintesi della partita:

Femminile, si torna in Champions!!
Femminile, si torna in Champions!!
Vergogna nel calcio femminile, tifoso picchia calciatrice!!
Vergogna nel calcio femminile, tifoso picchia calciatrice!!
La Femminile vola al secondo posto!
La Femminile vola al secondo posto!