Fiorentina Coppa Italia 2021-2022

Il Cammino della Fiorentina Coppa Italia 2021-2022

Si svolgerà quest’anno la 75° edizione della Coppa italia. Avrà inizio il 7 agosto 2021 e terminerà con la finale dell’11 maggio 2022.

Le regole della Coppa Italia 2021-2022

Formula completamente rinnovata, con 44 squadre partecipanti, ovvero i 40 club di Serie A e di Serie B e 4 squadre della Serie C. Tutte le partite si giocheranno ad eliminazione diretta, soltanto dalle semifinali si giocheranno partite di andata e ritorno. In caso di parità dopo i tempi regolamentari, si giocheranno i supplementari e poi eventualmente si tireranno i calci di rigore. Vale la regola del gol in trasferta.

Le “8 teste di serie”, ovvero le squadre che hanno terminato il campionato di Serie A nelle prime 8 posizioni, inzieranno a giocare dagli ottavi di finale. Nelle partite ad eliminazione diretta, gioca in casa la squadra che ha il numero di tabellone più basso, stesso criterio per definire chi giocherà in casa la paritta di ritorno dalle semifinali.

I numeri del tabellone sono assegnati in base ai posizionamenti in classifica, il numero 1 spetta alla detentrice del torneo, i numeri successivi in base alle classifiche finali di Serie A, B e C nella stagione precedente.

Le squadre partecipanti a questa edizione

Partiranno dagli ottavi di finale (tra parentesi il numero di tabellone): Juventus (1), Inter (2), Milan (3), Atalanta (4), Napoli (5), Lazio (6), Roma (7), Sassuolo (8).

Partiranno dai trentaduesimi di finale: Sampdoria (9), Verona (10), Genoa (11), Bologna (12), Fiorentina (13), Udinese (14), Spezia (15), Cagliari (16), Torino (17), Empoli (18), Salernitana (19), Venezia (20), Benevento (21), Crotone (22), Parma (23), Cittadella (24), Monza (25), Lecce (26), Brescia (27), Spal (28), Frosinone (29), Reggina (30), L.R. Vicenza (31), Cremonese (32), Pisa (33), Pordenone (34), Ascoli (35), Cosenza (36).

Partiranno dal primo turno preliminare: Ternana (37), Perugia (38), Como (39), Alessandria (40), Padova (41), catanzaro (42), Sud Tirol (43), Avellino (44).

Fiorentina in Coppa Italia 2021-2022

Il club gigliato ha vinto 6 edizioni della Coppa Italia, arrivando in finale per un totale di 10 volte. Le vittorie nel 1940, nel 1961, nel 1966, nel 1975, nel 1996 e l’ultima nel 2001. E’ arrivata seconda nel 1958, nel 1960, nel 1999 e nel 2014.

Anche quest’anno la Fiorentina non sarà testa di serie in Coppa Italia, avendo concluso il campionato precedente al 13° posto. Entrerà quindi in scena nei trenduesimi di finale, dove affronterà il Cosenza, ripescato dopo i cambiamenti delle liste delle squadre partecipanti alla Serie B e alla Serie C per l’esclusione del Chievo Verona.

Fiorentina in Coppa Italia 2021-2022

DataCasaOrario/RisultatoTrasfertaLeagueStagioneStadioArticoloMatch Day
Coppa Italia2021/22
Stadio Artemio Franchi
-
Coppa Italia2021/22
Stadio Artemio Franchi
-

Tabellone Coppa Italia 2021-2022

Turno preliminare (7-8 agosto 2021)

1PadovaAlessandria0-2 (t.s.) [103′ Corazza – 106′ Orlando]
2TernanaAvellino1-1 (4-3 d.c.r.) [24′ D’Angelo (A), 62′ Falletti (T)]
3PerugiaSudtirol1-0 [47′ Carretta]
4Como Catanzaro2-2 (3-4 c.d.r) [32′ Chajia (CO), 52′ Carlini (CA), 56′ Chajia (CO), 88’Verna (CA)]

Trentaduesimi di finale (13-14-15-16 agosto 2021)

5SampdoriaAlessandria3-2 [8′ Chiarello(A), 28′ Quagliarella(S), 44′ Corazza(A), 47′ Gabbiadini(S), 52′ Thorsby(S)]
6Torino Cremonese0-0 (4-1 dcr)
7CagliariPisa3-1 [28′ Marin(C), 37′ Carboni(C), 45′ Deiola(C), 67′ Masucci(P)]
8CittadellaMonza2-1 [8′ Okwonko(C), 26′ C.Augusto(M), 40′ Tounkara(M)]
9FIORENTINACosenza4-0 [3′-45’+3′ Vlahovic, 36′ Gonzalez, 50′ Venuti]
10BeneventoSPAL2-1 [32′ Improta(B), 95′ Moncini (Aut), 120’+4′ Moncini(B)]
11VeneziaFrosinone1-1 (8-7 dcr) [93′ Gori(F), 101′ Di Mariano(V)]
12BolognaTernana4-5 [6′ Agazzi(T), 21′ Donnarumma(T), 38′ Dominguez(B), 40′-54′ Peralta (T), 50′ Falletti(T), 58′ Soriano(B), 76′ Orsolini (B)
13GenoaPerugia3-2 [2′ Carretta(P), 10′ Lisi(P), 26′ Criscito(G), 41′ Chichizola (A), 87′ Kallon (G)]
14SalernitanaReggina2-0 [46′,55′ Bonazzoli (S)]
15UdineseAscoli3-1 [11′-55′ Pereyra(U), 53′ Molina(U),90′ D’Orazio(A)]
16CrotoneBrescia2-2 (4-2 dcr) [26′ Vulic(C), 46′ Van Der Loii (B), 67′ Bajic (B), 76′ Mulattieri (C)]
17PordenoneSpezia1-3 [39′ Erlic (S), 45’+3+ Nikolau (S), 51′ Folorunsho(P), 83′ Colley(S)]
18ParmaLecce1-3 [7′ Brunetta(P), 9′-76′ Coda(L), 40′ Tuia(L)]
19EmpoliL.R. Vicenza4-2 [11′ Bajrami(E), 30′ Haas (E), 37′ Mancuso(E), 39′ Dal Monte(V), 56′ Lanzafame(V), 87′ Crociata(E)]
20VeronaCatanzaro3-0 [23′ Gunter, 33′ Fazio (Aut.), 42′ Lazovic]

Sedicesimi di finale (15 dicembre 2021)

21SampdoriaTorino2-1 [16′ Quaglierella (S. r) – 54′ Mandragora (T) – 61′ Verre (S)]
22CagliariCittadella3-1 [16′ Deiola(C), 40′ Ceter Valencia (C), 64′ Pereiro (C), 85′ Donnarumma (CI)
23FIORENTINABnevento2-1 [19′ MIlenkovic (F), 46′ Sottil (F), 50′ Moncini (B)]
24VeneziaTernana3-1 [49′ Heymans(V), 53′ Pettinari (T), 66′ Crnigoj (V), 81′ Forte (V)]
25GenoaSalernitana1-0 [76′ Ekuban]
26UdineseCrotone4-0 [20′-62′ Pussetto, 28′ De Maio, 41′ Success(r)]
27SpeziaLecce0-2 [43′ Listkowski – 55′ Calabresi]
28VeronaEmpoli3-4 [15′ La Mantia (E), 18′ Cancellieri (V), 64′-70′ Mancuso (E), 74′ Bajrami (E), 86′ Ilic (V), 88′ Ragusa (V)]

Ottavi di finale (12-19 gennaio 2022)

29JuventusSampdoria4-1 [25′ Cuadrado(J) – 52′ Rugani(J) – 63′ Conti(S) – 67′ Dybala(J) – 77′ Morata (J-r)]
30SassuoloCagliari1-0 [18′ Harroui]
31NapoliFIORENTINA2-5 (d.t.s.) [41′ Vlahovic(F) – 44′ Mertens (N) – 57′ Biraghi (F) – 90’+5′ Petagna (N) – 105′ Venuti (F) 108′ Piatek (F) – 118′ Maleh (F)]
32AtalantaVenezia2-0 [15′ Muriel – 88′ Maehle]
33MilanGenoa3-1 (d.t.s.) [17′ Ostigard(G) – 74′ Giroud (M) – 102′ Leao (M) – 112′ Saelemaekers(M)]
34LazioUdinese1-0 [105′ Immobile]
35RomaLecce3-1 [15′ Calabresi(L) – 40′ Kumbulla(R) – 54′ Abraham(R) – 81′ Shomurodov(R)]
36InterEmpoli3-2 (d.t.s.) [13′ Sanchez(I) – 61′ Bajrami(E) – 76′ aut Radu(I) – 91′ Ranocchia(I) – 104′ Sensi(I)]

Quarti di finale (9 febbraio 2022)

37JuventusSassuolo2-1 [3′ Dybala (J) – 24′ Traorè (S) – 88′ aut. Tressoldi (S)]
38AtalantaFIORENTINA2-3 [7′ e 69′ Piatek (F- 2 rig) – 29′ Zappacosta (A) – 56′ Boga (A) – 93′ Milenkovic(F)]
39MilanLazio4-0 [24′ Leao – 41′ e 46′ Giroud – 79′ Kessié]
40InterRoma2 -0 [2′ Dzeko – 68′ Sanchez]

Semifinali andata (1-2 marzo 2022)

42FIORENTINAJuventus0-1 [90′ aut. Venuti]
41MilanInter0-0

Semifinali ritorno (19-20 aprile 2022)

42JuventusFIORENTINA2-0 [31′ Bernardeschi – 90’+3′ Danilo]
41InterMilan3-0 [4′-40′ L. Martinez – 82′ Gosens]

FINALE (Roma 11 maggio 2022 – Stadio Olimpico)

43InterJuventus

Il cammino della Fiorentina in Coppa Italia 2021-2022

13 agosto 2021 FIORENTINA-Cosenza 4-0

La Fiorentina fa il suo esordio in Coppa Italia contro il Cosenza, squadra ripescata in Serie B dopo l’esclusione del Chievo Verona. L’avversario è modesto ed è uno show tutto viola al Franchi. Italiano manda in campo il tridente Gonzalez-Callejon-Vlahovic ed è proprio il serbo ad aprire le marcature al 3′ su assist di Gonzalez. Il raddoppio arriva al 36′ con un colpo di testa dello stesso argentino sugli sviluppi di un corner, primo gol in maglia viola al Franchi per lui. Vlahovic mette il sigillo del 3-0 negli ultimi secondi del primo tempo, girando a rete una palla vagante in area del Cosenza. Eurogol di Lorenzo Venuti nel secondo tempo per il poker viola. Ottima prestazione di Maleh, male invece Callejon, mai veramente pericoloso. Il test è poco più di una amichevole, visto il basso spessore tecnico dei calabresi. Ma l’esordio viola è confortante, le idee di mister Italiano si cominciano a vedere in campo. Il Cosenza non ha fatto neanche un tiro in porta, è stato un vero e proprio assedio gigliato davanti al pubblico di Firenze, finalmente presente allo stadio. Nei sedicesimi la Fiorentina incontrerà il Benevento, che ha battuto la SPAL per 2-1 dopo i tempi supplementari.

15 dicembre 2021 FIORENTINA-Benevento 2-1

La Fiorentina affronta il Benevento, quarto in Serie B, ai sedicesimi di Coppa Italia. Mister Italiano fa ampio turnover, lasciando in panchina Vlahovic, Gonzalez, Torreira, Bonaventura e mettendo in campo dal primo minuto Kokorin e Amrabat. C’è spazio anche per il terzo portiere Rosati tra i pali. La Viola parte bene e trova il vantaggio con Milenkovic su colpo di testa da corner di Callejon. A inizio ripresa raddoppia la Fiorentina con Sottil, caparbio a metterla dentro dopo la parata di Manfredini sul primo colpo di testa dell’esterno viola. Ma a questo punto la Fiorenitna si addormenta, il Benevento prende coraggio e trova il gol del 2-1 con Moncini. Protagonista della serata il portiere viola Rosati, bravo a neutralizzare i pericoli campani. Nel finale sono entrati in campo Vlahovic, Nico Gonzalez e Duncan. Rientra in campo dopo l’infortunio anche Pulgar, ma la sua gara dura solo 10 minuti. Toccato duro al tallone d’Achille, il regista viola esce tra le lacrime, si teme per un nuovo grave infortunio. Il risultato non cambia più. Da sottolineare l’ennesima prestazione quasi inguardabile di Kokorin. La Fiorentina troverà agli ottavi il Napoli, in quello che probabilmente sarà il match più interessante in questa fase del cammino della Coppa Italia.

13 gennaio 2022 Ottavi di Coppa Italia: Napoli-FIORENTINA

La Fiorentina si presenta al Maradona di Napoli per gli ottavi di Coppa Italia contro gli azzurri di Spalletti dopo l’umiliante sconfitta di Torino (4-0). Per l’occasione rientra in campo dopo un lungo infortunio il portiere Dragowski, scelta che si rivelerà purtroppo decisiva in negativo per la Fiorentina. I viola tengono bene il campo e riescono perfino a passare in vantaggio con Vlahovic servito in area partenopea da Saponara al minuto 41. Neanche il tempo di esultare che il Napoli trova il pareggio con Mertens al 44′, con la complicità di un Dragowski poco sicuro che prende una “colombella” in area a scavalcarlo. Dragowski che dopo un minuto completa la frittata. Passaggio indietro di testa di Venuti, Dragowski si trova inspiegabilmente fuori dai pali e viene superato dal pallone sul quale si avventa Elmas. E’ costretto a stenderlo il portiere polacco, fallo da ultimo uomo, rosso diretto, Fiorentina in 10. Italiano è costretto a togliere Duncan per l’ingresso in campo di Terracciano. Fiorentina che soffre i primi minuti della ripresa poi torna in vantaggio con un gol magico di Biraghi che sulla ribattuta di un calcio di punizione fa una vera magia. Esordio in maglia viola di Piatek al 73′ al posto di Vlahovic. Napoli a un passo dal pareggio al 79′ con Lozano che colpisce il palo. Ripristinata la parità numerica al minuto 83, con Lozano che entra in maniera bruttissima sulla caviglia di Gonzalez e l’arbitro, richiamato dal Var, lo manda negli spogliatoi. Napoli addirittura in 9 nel tempo di recupero, tra le proteste della Fiorentina che col pallone tra i piedi di Ikonè poteva chiudere la partita per la regola del vantaggio. E la Viola viene beffata negli ultimi secondi, perchè il Napoli trova il pareggio insperato con Petagna. E si va ai supplementari. Nei supplementari miracolo di Meret su Maleh al 98′. Ma la Fiorentina mette alle corde il Napoli e trova ancora il gol del vantaggio meritatamente allo scadere del primo tempo supplementare con Venuti. E nel secondo tempo supplementare, al 108′ , arriva il primo gol in maglia viola del “pistolero” Piatek!! Napoli che sprofonda mentalmente e la Fiorentina trova perfino il pokerissimo con Maleh al 118′. Col risultato finale di 2-5 al Maradona, la Fiorentina supera il favoritissimo Napoli e raggiunge i quarti di finale di Coppa Italia al termine di una grandissima partita!!

10 febbraio 2022 Quarti di Coppa Italia: Atalanta-FIORENTINA

Si annuncia spettacolare il quarto di finale a Bergamo tra l’Atalanta e la Fiorentina. La Fiorentina inizia subito bene il match al Gewiss Stadium, dimostrandosi aggressiva e volenterosa fin dai primi minuti. Tanto che dopo solo 6 minuti si guadagna un calcio di rigore per fallo in area ai danni di Gonzalez, che il Pistolero Piatek realizza per il vantaggio viola. Fiorentina attentissima e sempre pericolosissima, che sfiora il raddoppio al 26 con Piatek prima e con un bellissimo tiro di Gonzalez poi. L’Atalanta trova però il gol del pareggio con Zappacosta al 29′, un eurogol dopo che Gonzalez era stato atterrato per un fallo non fischiato dal direttore di gara. Primo tempo che poi si conclude con un discreto equilibrio in campo tra le squadre. Brivido però per la formazione gigliata in pieno recupero, con il palo preso da Boga. Comincia con un certo equilibrio in campo anche la ripresa. Occasione viola al 53′ quando Piatek, su corner, di testa non trova la porta. Ma dopo appena 3 minuti l’Atalanta gela la Fiorentina con il gol del sorpasso dell’ex Sassuolo Boga, arrivato a gennaio. Fiorentina che regge il campo col cuore, fino a quando al 69′ trova il secondo calcio di rigore per fallo su Maleh. Dal dischetto ancora Piatek che si fa parare il tiro ma sulla ribattuta la mette dentro per la doppietta personale e il pareggio viola!! Ancora un brivido per la Fiorentina al 78′ , quando Zappacosta sfiora la traversa. Ma la Viola resta in 10 al 79′, quando Quarta già ammonito stende Muriel e si prende il secondo giallo. Fiorentina in 10, ma ci sono molti dubbi sul fallo di Quarta, che pare aver anticipato il colombiano. Brivido nei secondi finali per Terracciano su colpo di testa di Djimsiti che segue con lo sguardo il pallone colpito di testa finire fortunatamente fuori. Ma nell’ultimisssimo secondo di gioco arriva il gol che non ti aspetti, Milenkovic col piede (e non come al solito di testa) riceve palal da Bonaventura in area, la stoppa con la coscia e la mette alle spalle di Musso per la vittoria della Fiorentina che significa semifinale di Coppa Italia!!! Nell’altra sfida della gioranta la Juventus batte 2-1 il Sassuolo e sarà l’avversaria della Viola in semifinale.

2 marzo 2022 – Semifinale andata: Fiorentina-Juventus 0-1 (aut. Venuti)

Arriva il giorno più atteso da tutti i tifosi viola del mondo. In semifinale la Fiorentina trova la Juventus, del fresco ex Dusan Vlahovic. I ragazzi di Italiano scendono in campo con Terracciano tra i pali, Odriozola e Biraghi sulle fasce, Milenkovic e Igor centrali. A centrocampo Bonaventura, con il regista Torreira e Castrovilli. Saponara e Ikonè gli esterni, Piatek davanti a tutti. L’acquisto più costoso della storia viola, Nico Gonzalez, fermo in panchina per un attacco influenzale. Nella Juventus parte titolare Vlahovic, accolto dai tifosi cona sinfonia incredibile di fischi al suo ingresso in campo. Sono infatti stati venduti 10.000 fischietti ai tifosi.

La coreografia del Franchi:

Nei primi 20 minuti la Fiorentina è padrona del campo, con la Juventus che gioca solo di rimessa e soffre molto la pressione alta della squadra di Italiano. E’ la Fiorentina ad avere le occasioni migliori nella prima frazione di partita, con Bonaventura che per poco non punisce i bianconeri dopo un errore in rinvio di Perin. Fiorenitna ad un soffio dal vantaggio con Ikonè al 26′, quando entra in area e lascia partire un diagonale che fa il filo al palo, con Perin che sta a guardare. Fiorentina ancora pericolosa al 35′ con Torreira che la manda di poco alta. Il primo tempo termina 0-0, più Fiorentina che Juventus nella prima frazione, ma è mancato il gol.

Grandissima occasione Fiorentina ad inizio primo tempo, con Ikonè che fa tutto bene in area, si porta il pallone sul sinistro e poi colpisce il palo. Poteva fare molto di più in quello che era un rigore in movimento. Si vede Vlahovic al 55′ , lo perde per la prima volta Igor, il pallonetto per fortuna è deviato in angolo da Terracciano. Fiorentina che risponde al 57′ con una bella punizione di Biraghi respinta da Perin. Al 65′ entrano in campo Cabral e Sottil al posto di Piatek e Saponara. Partita più equilibrata nel secondo tempo, con una occasione ghiotta per parte. Al 83′ Italiano manda in campo ancha Duncan e Nico Gonzalez. Ma la beffa arriva a tempo scaduto, con il liscio in area di Milenkovic e lo sfortunato autogol di Venuti…..vince la Juve ed è un risultato pesantissimo per la Fiorentina. Esce in lacrime “Lollo” Venuti.. ed è lo specchio della serata….

Appuntamento a fine aprile per la semifinale di ritorno a Torino.

20 aprile 2022 – Semifinale ritorno: Juventus-Fiorentina 2-0 (Bernardeschi-Danilo)

La Fiorentina si presenta allo Juventus Stadium per cercare di ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata, quando perse per 1-0 per colpa di uno sfortunato autogol di venuti nei secondi finali del match.

La Fiorentina deve fare a meno di Bonaventura e Odriozola almeno dal primo minuto perché i due giocatori rientrano da infortuni. Deve fare a meno anche di Castrovilli che si è gravemente infortunato al ginocchio durante l’ultima partita vinta contro il Venezia e di Milenkovic, che è stato colpito all’ultimo minuto da una sindrome influenzale e gastroenterite. In porta si rivede dopo molto tempo Dragowski. Igor e Quarta i centrali, Venuti e Biraghi esterni, Torreira, Saponara e Ducan a centrocampo, Ikonè, Gonzalez e Cabral il tridente offensivo.

Fiorentina subito pericolosa al 4′ con Torreira che da centro area batte in porta a botta sicura ma il pallone è respinto sulla linea di porta addirittura da.. Cabral!!! Risponde la Juve in contropiede al 7′ con Vlahovic che cerca Morata in profondità ma era in fuorigioco. Ancora pericolosa la Juve con Vlahovic che calcia da dentro l’area, si distende il Drago per respingere. Ancora Vlahovic pericoloso al 28′ a tu per tu con Dragowski, tenta il pallonetto il serbo ma non sorprende il portiere viola. La Juventus trova il vantaggio al 31′, quando Ikonè perde palla in attacco, la Juve va in contropiede, il Drago esce “a farfalle” e Bernardeschi lo punisce con il pi classico dei gol dell’ex. Risponde la Fiorentina al 40′ quando ruba un pallone in area bianconera, va al tiro Cabral ma sui guantoni di Perin!! Finisce il primo tempo con la Juventus in vantaggio di 1-0.

La ripresa inizia con la Fiorentina che si fa vedere con Quarta che colpisce di testa e Perin che fa il miracolo!! Lasquadra di Italiano mantiene in mano il gioco, ma la manovra è sterile nel secondo tempo. Occasione viola al 65′ con Biraghi che su calcio di punizione la mette fuori di un niente!! La Juventus va in gol al 69′ con Rabiot ma in evidente fuorigioco. Al 77 cross di Callejon subentrato a Venuti per il colpo di testa di Cabral, fuori di poco. In pieno recupero arriva anche il raddoppio della Juventus con Danilo.

La Juventus va in finale di Coppa Italia contro l’Inter, la Fiorentina esce mestamente dalla Coppa ad un passo dal risultato grosso.