Conference League 2023-2024

Tutte le curiosità sulla Fiorentina in Conference League 2023/2024

Fiorentina in Conference League 2023/2024

Playoff Conference League 2023-2024

DataCasaOrario/RisultatoTrasfertaLeagueStadioArticolo
Playoff Conference League
Playoff Conference League
Stadio Artemio Franchi

Conference League 2023-2024

DataCasaOrario/RisultatoTrasfertaLeagueStadioArticolo
Conference League
Conference League
Stadio Artemio Franchi
Conference League
Stadio Artemio Franchi
Conference League
Conference League
Stadio Artemio Franchi
Conference League
Conference League
Conference League
Stadio Artemio Franchi
Conference League
Conference League
Stadio Artemio Franchi

Classifica girone Conference League 2023-2024

PosClubGVNPGFGSDRPts
16330146+812
2624096+310
3623185+39
46006216-140

La Fiorentina non si è qualificata per partecipare ai play off della terza edizione della UEFA Conference League grazie al campionato, visto che ha terminato la stagione all’ 8° posto in classifica in Serie A nella stagione 2022-2023. Ma questa posizione di classifica le ha permesso di essere ripescata nella competizione europea al posto della Juventus che si era qualificata classificandosi settima dopo la penalizzazione in campionato. L’Uefa ha poi sanzionato il club bianconero dopo il processo per le plusvalenze e a causa del Fair Play Finanziario squalificandolo per un anno dalle competizioni europee e sanzionandolo con 20 milioni di multa (10 milioni con la condizionale). Il posto della Juventus in Conference League è stato quindi preso dalla Fiorentina.

La UEFA Europa Conference League, ceh da questa stagione cambia nome e diventa solo Uefa Conference League, è la terza coppa europea per prestigio dopo Champions League ed Europa League. Inizialmente si chiamava UEFA Europa League 2 e solo nel 2019 cambiò nome nell’attuale Conference League.

La prima finale di Conference League si è svolta a Tirana, in Albania, il 25 maggio 2022, tra il Feyenoord e la Roma. Il risultato finale è stato di 1-0 per i giallorossi grazie alla rete messa a segno da Zaniolo al 32°. La Roma è stata quindi la prima squadra nella storia ad aggiudicarsi questa competizione.

Nella seconda edizione, quella 2022/2023, la Fiorentina è arrivata in finale a Praga contro il West Ham, uscendo purtroppo sconfitta per 2-1. Alla rete su rigore di Benrahma (62′) per tocco di mano in area di Biraghi, ha fatto seguito il gol del pareggio di “Jack” Bonaventura al 67′. La Fiorentina sembrava poter adddirittura vincere la partita, ma a pochi secondi dai supplementari un errore clamoroso della difesa viola e in particolare di Igor, hanno aperto la strada a Bowen che segna il gol vittoria che porta la Coppa in Inghilterra.

La formula della Conference League

La formula della UEFA Conference League è simile a quella della Champions League, con turni preliminari tra “campioni” e “piazzate”. Nei “campioni” competono le squadre eliminate dai preliminari di Champions League ed Europa League. Nelle “piazzate” si tiene di riferimento il ranking UEFA per individuare quante squadre di ogni Nazione possono prendere parte alla competizione in base al piazzamento nel proprio campionato.:

  • Nazioni dal 1° al 5° posto: 1 squadra partecipante
  • Nazioni dal 6° al 15° posto: 2 squadre partecipanti
  • Nazioni dal 16° posto al 50° posto: 3 squadre partecipanti
  • Nazioni dal 51° posto al 55° posto: 2 squadre partecipanti
  • Il Liechtenstein con la vincitrice della coppa nazionale non essendoci un campionato

Il turno preliminare si conclude con i play off di andata e ritorno, che determinano quindi le squadre che possono partecipare alla successiva fase a gironi e quindi entrare ufficialmente nella competizione europea.

FASE A GIRONI

Come per la Champions League e l’Europa League questa fase è composta da 32 squadre, suddivise in 8 gruppi da 4. Si qualificano alla fase a eliminazione diretta le prime e le seconde squadre di ogni girone.

FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA

In questa fase, che inizia con gli spareggi, le seconde qualifiicate della fase a gironi incontrano le terze classificate della UEFA Europa League. Quindi gli ottavi di finale tra le prime classificate nei gironi della Conference League con le vincitrici degli spareggi. Quindi si giocano i classici quarti di finale, le semifinali e la finale.

La vincitrice del’UEFA Conference League partecipa di diritto, l’anno successivo, alla fase a gironi dell’Europa League.

Il cammino della Fiorentina in Conference League 2023/2024

La Fiorentina in Conference League 2023/2024 si è qualificata ai playoff, scopre l’avversaria che è uscita dall’urna di Nyon il 7 agosto: si tratta della squadra svizzera del Rapid Vienna.

24 agosto 2023 andata playoff: Rapid Vienna-Fiorentina 1-0

La Fiorentina arriva al primo appuntamento con i playoff di Conference League stagione 2023/2024. Di fronte il Rapid Vienna, con il quale la squadra di Vincenzo Italiano si gioca l’accesso alla competizione e ai gironi di Conference.

Formazioni ufficiali:

Rapid Vienna: Hedl; Schick, Hofmann, Querfeld, Auer; Oswald, Kerschbaum, Sattlberger; Seidl, Burgstaller, Grull. All: Zoran Barisic

Fiorentina: Terracciano; Biraghi, Ranieri, Milenkovic, Dodo; Mandragora, Arthur, Bonaventura; Brekalo, Nzola, Gonzalez. All: Vincenzo Italiano

La partita inizia con la Fiorentina che tenta di mantenere il possesso palla, ma il Rapid è aggressivo e si fa vedere con veemenza in fase di rimessa. All’11’ prima grande occasione per gli austriaci, stacca bene Grull sul traversone di Burgstaller, pallone largo. Occasione anche per i viola al 15′, cross di Dodò sul quale Nzola non arriva. Ancora Rapid al 19′, Mandragora si perde Hofmann che stacca di testa e per fortuna non trova la porta. Veloce ontropiede dei padroni di casa al 21′, per fortuna il tiro cross di Schick non trova nessuno per la deviazione in rete. Al 26′ si fa applaudire Gonzalez in acrobazia su cross di Biraghi, non trova per poco la porta. Doccia fredda per la Fiorentina al 33′, Mandragora trattiene Hofmann in area, è calcio di rigore per il Rapid. Dal dischetto calcia benissimo Grull per il vantaggio austriaco. Il primo tempo finisce senza altre grandi emozioni, se non per Bonaventura che rischia il rosso sull’ennesimo contropiede veloce del Rapid.

L’inizio della ripresa non porta grandi occasioni per gli uomini di Italiano, che al 57′ cambia Brekalo con Sottil. Ci prova la squadra gigliata ma senza grande convinzione, gli svizzeri non rischiano qusi nulla. Dentro anche Infantino al 70′ al posto di Bonaventura. La partita non si sblocca per la Fiorentina, che non riesce a rendersi davvero pericolosa. All’80 fuori Nzola per Beltran, Italiano si gioca anche le carte Quarta e Duncan al posto di Ranieri (crampi per lui) e Mandragora. L’occasione più ghiotta di tutta la partita arriva al 90′ sui piedi di Beltran che spara addosso al portiere svizzero, nulla da fare anche sulla conclusione successiva di Infantino. Finisce con la vittoria del Rapid Vienna per 1-0 la partita di andata dei playoff di Conference League, appuntamento tra una settimana a Firenze per il match di ritorno.

31 agosto 2023 ritorno playoff: Fiorentina-Rapid Vienna 2-0

Nella partita di ritorno del playoff di Conference League, la Fiorentina di Vincenzo Italiano è chiamata all’impresa di ribaltare la sconfitta per 1-0 patita in Svizzera nel match d’andata.

Ecco le formazioni delle due squadre:

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodô, Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Arthur, Mandragora; Gonzalez, Bonaventura, Kouamè; Nzola. All. Italiano

RAPID VIENNA (4-3-3): Hedl; Oswald, Querfeld, Hoffman, Auer; Sattlberger, Seidl, Kerschbaum; Grull, Mayulu, Kuhn. All. Barisic

La partita inizia subito col brivido per i tifosi viola, il Rapid colpisce una traversa al 6′ con Mayulu. La partita molto viva, il Rapid Vienna è venuto a Firenze per giocarsela a viso aperto Svizzeri ancora pericolosi al 14′, quando il tiro di Grull finisce di poco alto sulla traversa. La Fiorentina risponde un minuto dopo, miracolo di Hedl che toglie il pallone dalla testa di Nzola. Errore clamoroso dell’ex Spezia al 28′, da solo spara il pallone sul portiere svizzero. Il finale del primo tempo è tutto viola, ma l’assedio non porta al gol. Gol che arriva invece al 59‘, cross di Biraghi, quasi autogol di un difensore avversario, sulla respinta di Hedl arriva Nico Gonzalez a metterla in rete per il vantaggio viola!! Situazione di parità tra andata e ritorno. La Fiorentina continua a spingere e Mandragora colpisce la traversa al 74′ facendo pari con quella colpita nel primo tempo da Grull. La svolta arriva nei minuti finali, quando l’arbitro fischia un calcio di rigore ai viola per mani in area. Sul dischetto si presenta Nico Gonzalez, palla in rete, doppietta personale e Fiorentina ai gironi di Conference League!

La Fiorentina nei gironi di Conference League 2023/2024

La Fiorentina è sorteggiata nei gironi di Conference Leaue 2023/2024 con i belgi del Genk, gli ungheresi del Ferencvaros e i serbi del Cucaricki. Dopo due pareggi, entrambi per 2-2, ottenuti nelle prime due partite contro Genk e Ferencvaros, la Fiorentina ottiene la sua prima vittoria nel girone contro i modesti serbi del Cucariki al Franchi, con un nettissimo 6-0. Vittoria anche nella gara di ritorno in Serbia, ma stavolta con un più striminzito 1-0. Decisiva sarà invece la vittoria al Franchi contro il Genk (2-1), che permetterà di potersi accontentare anche di un pareggio (1-1) nella gara in Ungheria, per chiudere il girone al primo posto con 12 punti e saltare quindi il playoff contro una squadra scesa dall’Europa League.

Ottavi di finale (7/14 marzo 2024)

Per gli ottavi di finale di Conference League 2023/2024, dall’urna di Nyon la Fiorentina pesca gli israeliani del Maccabi Haifa. Gara di andata a Budapest (in Israele c’è la guerra) il 7 marzo 2024, ritorno all’Artemio Franchi di Firenze il 14 marzo 2024.

7 marzo 2024: Maccabi Haifa-Fiorentina 3-4

La Fiorentina incontra gli israeliani del Maccabi Haifa per gli ottavi di Conference League. Si gioca a Budapest in campo neutro per la sitauzione bellica in Israele.

Poco turnover per Vincenzo Italiano, ma davanti c’è Nzola al posto di Belotti.

MACCABI HAIFA (3-4-2-1): Keouf; Gershon; Simic; Seck; Kandil, Cafumana, Mahamed, Cornud; Khalaili, Kinda; Pierrot. All.Dego

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Mandragora, Duncan; Ikonè, Beltran, Nico Gonzalez; Nzola. All. Italiano

Sintesi partita

Parte subito forte la Fiorentina, cross dalla destra di Kayode e colpo di testa di Nzola sul quale non può arrivare il portiere israeliano! Fiorentina in vantaggio dopo 2 minuti con l’ex Spezia!! Ma al 12′ arriva la doccia fredda da calcio d’angolo, tacco in area e Seck anticipa un poco reattivo Milenkovic e la mette dentro. 1-1, tutto da rifare a Budapest. Trema la Fiorentina al 26, quando Pierrot costringe Terracciano a salvarsi in angolo, ma è la premessa per il gol. Al 28′ palla in area per Klinda che elude Kayode e stavolta Terracciano non può nulla. Maccabi Haifa che passa in vantaggio. Il primo tempo si conclude senza altre grandi occasioni, con una Fiorentina scoordinata e troppo prevedibile che non riesce mai a rendersi veramente pericolosa. Il primo tempo inizia come il primo, con la Fiorentina che non riesce a rendersi pericolosa. Al 56′ arriva la prima azione pericolosa con Nico che cerca la testa di Nzola e il Maccabi che si salva in angolo. E’ il preludio del pareggio, che arriva solo due minuti dopo con Beltran che fa partire un diagonale sul quale non può nulla Keouf!! 2-2 a Budapest!! la gioia dura poco, perchè al 66′ Ranieri si fa “bere” sulal fascia e il giocatore dell’Haifa entra in area e batte ancora Terracciano con un diagonale. 3-2 per il Maccabi Haifa. Ma non c’è pace a Budapest, perché al 72′ la Fiorentina trova di nuovo il pari, Biraghi la mette dentro e Mandragora batte ancora Keouf!!! 3-3!!! Maccabi addirittura in 10 all’80’ per secondo giallo di Camufana. E allora inizia l’assedio della Fiorentina, che trova il gol con Barak a 10 secondi dalla fine del recupero!!! Finisce 4-3 per la Fiorentina!!!

14 marzo 2024: Fiorentina-Maccabi Haifa 1-1 (Viola ai quarti)

Fiorentina e Maccabi Haifa si affrontano al Franchi nella partita di ritorno degli ottavi di Conference League, si riparte dal 4-3 maturato all’andata in favore dei gigliati.

Italiano manda in campo la miglior formazione possibile, con Bonaventura, Nico Gonzalez e Belotti. Nessun turnover in vista di Bergamo, almeno dall’inizio. Tornano però tra i titolari Quarta e Faraoni.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Faraoni, Quarta, Ranieri, Biraghi; Mandragora, Bonaventura; Nico Gonzalez, Barak, Sottil; Belotti. All. Niccolini 

Maccabi Haifa (3-4-2-1): Keouf; Faingold, Simic, Seck, Goldberg; Sundgren, Mohamed, Cornud; Podgoreanu, Pierrot, Rafaelov. All. Dego 

Sintesi partita

La Fiorentina parte in avanti ma senza strafare, per due volte va al cross con Sotitl ma neutralizza la difesa israeliana. Fiorentina in proiezione offensiva alla ricerca del gol che la possa mettere più tranquilla ma senza prestare il fianco alle ripartenze del Maccabi, per cui i ritmi non sono altissimi nei primi 15 minuti. Si arriva così al 25′ con la Fiorentina che ha il predominio paraticamente esclusivo del territorio, ma il possesso palla prolungato non ha portato finora ad azioni da gol degne di nota. Al 30′ prova allora anche la conclusione da fuori Mandragora, ma non trova lo specchio della porta. Piccolo brivido per la Fiorentina al 40′, quando il Maccabi sugli sviluppi di un calcio di punizione aveva trovato il gol dopo una prima paratissima di Terracciano, ma il gioco era fermo perchè almeno 4 giocatori israeliani erano in fuorigioco. Si chiude così il primo tempo senza grandi emozioni nè occasioni nitide per le due squadre. L’inizio della ripresa continua come il primo tempo, ma al 59′ arriva la svolta: cross dalla destra e il “Re di Coppe” Antonin barak di testa la mette in rete per il vantaggio viola!! Il Maccabi si fa vedere timidamente verso l’area viola al 66′, ma il tiro dalla distanza non può impensierire il portiere viola. Occasionissima al 68′ per Sottil che davanti alla porta, seppure defilato a sinistra, non trova lo specchio!! Grandi emozioni al Franchi al 70′ per il ritorno in campo di Dodò dopo il gravissimo infortunio!! Non succede più molto fino alla fine, quando il Maccabi in contropiede trova il gol del clamoroso 1-1 al Franchi e ora ci crede!! Dopo 5 minuti di recupero e qualche brivido di troppo, finisce la partita al Franchi, Fiorentina qualificata ai quarti di Conference League ancora grazie a Barak!!

Quarti di Finale: 11 aprile 2024: Viktoria Plzen-Fiorentina 0-0

Viktoria Plzen e Fiorentina si affrontano per la partita di andata dei quarti di finale di Conference League:

VIKTORIA PLZEN (3-4-1-2): Jedlicka; Hranac, Hejda, Jemelka; Reznik, Cerv, Kalvach, Cadu, Sulc; Chary, Vydra. All. Koubek

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodò, Milenkovic, Quarta, Biraghi; Arthur, Mandragora; Nico Gonzalez, Beltran, Sottil; Belotti. All. Italiano

Sintesi partita

Primi quindici minuti di partita senza grandi emozioni, c’è molta “pacatezza” in campo, in pratica non si registra nemmeno una vera occasione da gol. Unico tiro in porta del Viktoria su calcio d’angolo, col colpo di testa debole che si spegne tra le mani di Terracciano. La prima occasione arriva per i padroni di casa con un tiro in diagonale in area che non trova la porta. Risponde la Fiorentina al 26′ con un tiro di Mandragora altissimo. Ancora da lontano al 32′, stavolta è Martinez Quarta che la manda alta, stavolta non di moltissimo. E al 34′ l’azione migliore per la squadra di Italiano, cross in area di Mandragora per la testa di Belotti che non riesce a dare sufficiente potenza per battere Jedlicka. Finisce un primo tempo molto brutto, col Viktoria che pensa solo a chiudersi e la Fiorentina che mantiene il possesso palla senza fare nulla se non la solita miriade di passaggi indietro. Ad inizio ripresa è ancora il Viktoria a farsi vedere in area viola, Chary viene fermato. Al 51′ cross per la testa di Belotti che non trova lo specchio e al 55′ ghiotta occasione per Beltran lanciato in area da Nico Gonzalez, tiro parato in qualche modo dal portiere ceco. Sembra più incisiva la manovra viola in questa ripresa. Al 69′ entrano in campo Nzola e Barak per Belotti e Beltran, perché la Fiorentina si era di nuovo spenta. Al 77′ brivido per la Fiorentina, il tiro del giocatore ceco sfiora il palo alla destra di Terracciano, ma c’era un fallo in area su Gonzalez. Al 79′ in campo Maxime Lopez e Kouamè al posto di Arthur e Sottil. Italiano si gioca anche la carta Ikonè all’83’ al posto di Nico Gonzalez, per ora nonostante i cambi la sostanza non è affatto cambiata. Con 6 minuti di recupero si chiude una partita che certo non resterà nella storia.

Quarti di Finale: 18 aprile 2024: Fiorentina-Viktoria Plzen 2-0 dts

Fiorentina e Viktoria Plzen si affrontano al Franchi nella partita di ritorno dei quarti di finale dopo lo 0-0 dell’andata.

Ecco le formazioni:

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodo (88′ Faraoni), Milenkovic, Ranieri, Biraghi (c); Arthur (65′ Maxime Lopez), Mandragora (90′ Martinez Quarta); Nico Gonzalez (98′ Sottil), Beltran (75′ Barak), Kouamé; Belotti (88′ Ikoné). Allenatore: Italiano.

VIKTORIA PLZEN (3-4-1-2): Jedlicka; Hranac, Hejda (c), Jemelka; Kopic (105′ Mosquera), Cerv (90’+4′ Traoré), Kalvach (100′ Dweh), Cadu; Sulc; Vydra (56′ Kliment), Chory (70′ Reznik). Allenatore: Koubek.

Sintesi partita

Il Viktoria Plzen si salva alla prima occasionissima viola, gran parata di Jedlicka al 6′ su Belotti lanciato da Kouameè. Si ripete al 29′ il portiere ceco che effettua una parata incredibile su Kouamè, poi il cross di Mandragora per Belotti che colpisce clamorosamente il palo!

La sfortuna bussa per la seconda volta alla porta viola al 45′ quando Kouamè lanciato da Arthur colpisce la traversa a Jedlicka battuto! Secondo legno per la squadra viola.

Nel secondo tempo la Fiorentina mantiene il possesso del gioco ma non riesce praticamente mai a verticalizzare, con tutti il Viktoria rintanato nella propria difesa a cercare solo i tempi supplementari e poi la lotteria dei rigori.

Gli attacchi in orizzontale della Fiorentina non producono alcun effetto e quindi i tempi regolamentari si concludono a reti inviolate.

Si va ai supplementari.

L’ingresso in campo di Martinez Quarta spacca la partita, è lui a conquistarsi il calcio d’angolo costringendo Jedlicka alla deviazione decisiva e propri dagli sviluppi del corner, Nico Gonzalez di testa la mette in rete facendo esplodere il Franchi!

Dopo il vantaggio la Fiorentina gioca sul velluto, al 104′ è lo stesso Quarta che potrebbe chiuderla ma il suo colpo di testa finisce per la terza volta sul palo!

Ma dopo 4 minuti, siamo al 108′, è capitan Biraghi a chiuderla, Ikonè apre per il terzino viola in area e il diagonale non perdona!

Finisce 2-0 per la Fiorentina che stacca così il pass per la semifinale di Conference League contro i belgi del Club Bruges che hanno battuto, sia all’andato che al ritorno, il Paok Salonicco.

Semifinale di andata: 2 maggio 2024: Fiorentina-Club Brugge 3-2

Fiorentina e Bruges si affrontano nella partita di andata della semifinale di Conference League allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

Mister Italiano ritrova Arthur tra i titolari, mentre è out Mandragora. I due centrali saranno Martinez Quarta e Ranieri preferiti a Milenkovic. A centrocampo ci si affida a Bonaventura e alla regìa del brasiliano. In attacco Belotti supportato dal tridente Nico, Beltran e Sottil.

Ecco le formazioni ufficiali

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodô, Ranieri, Martínez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Arthur; Nico Gonzalez, Beltran, Sottil; Belotti. All. Italiano.

CLUB BRUGGE (4-3-3): Jackers; Sabbe, Mechele, Spileers, Meijer; Onyedika, Odoi, Vanaken; Skoras, Thiago, Jutgla. All. Hayen.

Sintesi partita

1′ Partiti al Franchi!!! Forza Fiorentina!!

1′ Si fa vedere subito il Bruges in area viola, chiude bene la difesa

3′ Prova anche il tiro da fuori il club belga, Terracciano controlla il pallone che finisce sopra la traversa

5′ GOOOOOOOL!!! GOOOOOOLL!!! RICCARDOOOO SOTTIL!!!! DUPLICA IL GOL CONTRO IL SASSUOLO E LA METTE ALL’INCROCIO! FIORENTINA IN VANTAGGIO!!!

8′ SI MANGIA IL RADDOPPIO NICO!!! Gran giocata viola in area belga, poi l’argentino da buona posizione la spara alle stelle!!

9′ Se la ridono in tribuna patron Commisso e Nardella

12′ BRUGES VICINO AL PAREGGIO!!! Esce male la Fiorentina dalla fase difensiva, il pallone per Thiago che per fortuna la spara su Terracciano

13′ Ma c’è un check per un possibile calcio di rigore per i belgi… un possibile fallo di mano..

15′ RIGORE PER IL BRUGES, LA TOCCA DI MANO IN AREA BIRAGHI…

16′ PAREGGIO DEL BRUGES SU RIGORE… JUTGLA

20′ Bruges tutt’altro che rinunciatario si gioca il match a viso aperto

24′ Ancora un brivido in area viola, poi il pallone smorzato arriva tra le mani di Terracciano

26′ Bel cross di Biraghi per la testa di Nico, pallone fermato a terra da Jackers

32′ Bonaventura per Beltran che pesca Nico in profondità, il cross è però preda del portiere belga

35′ Entrataccia di Nico Gonzalez che si prende il giallo

37′ GOOOOOOOOOOOL!!!! GOOOOOOOOL!!!! BELOTTIIIII!! HA SEGNATO IL GALLOOOOOO!!! Gran tiro di Bonaventura dal limite, non trattiene Jackers, poi sugi sviluppi il pallone arriva a Belotti che si gira e la mette dentro per il nuovo vantaggio viola!!!

40′ Resta a terra un giocatore belga dopo un colpo al volto

43′ Fiorentina vicina al 3-1!! Il colpo di testa di Beltran finisce alto di poco!!

45′ 5 minuti di recupero al Franchi

45’+5′ FINISCE IL PRIMO TEMPO AL FRANCHI CON LA FIORENTINA MERITATAMENTE IN VANTAGGIO GRAZIE AI BELLISSIMI GOL DI SOTTIL E DEL “GALLO” BELOTTI

45′ Si ricomincia al Franchi!!! Forza forza ragazzi!!!

47′ Cross leggermente troppo alto per la testa di Bonaventura che avrebbe potuto fare male al Bruges

50′ BELOTTI SFIORA IL 3-1!!! Cross perfetto di Biraghi per la testa del “gallo” che la mette sotto la traversa, si salva in angolo Jackers!!!

52′ In campo Kouamè al posto di Sottil

55′ Subito palla per la testa dell’ivoriano che non trova la porta

59′ Brivido in area gigliata, si salva la difesa a fatica!!!

60′ ESPULSO ONYEDIKA PER UN BRUTTO FALLO SU BELTRAN!!! BRUGES IN 10!!!

63′ GOL DEL BRUGES!!! CLAMOROSO CONTROPIEDE E I BELGI PAREGGIANO…ASSURDO!!!

69′ Italiano manda in campo Maxime Lopez e Ikonè al posto di Arthur e Beltran

75′ Angolo per la Fiorentina, ma dopo il rosso al giocatore del Bruges la Fiorentina non ha combinato più nulla!!

79′ Prova Ikonè da dentro l’area para Jackers!!

80′ Reclama un rigore la Fiorentina, tiro ribattuto col gomito dal giocatore avversario, ma il braccio è sul corpo

81′ Ora è in assedio la Fiorentina…

83′ Belotti aggancia male il pallone di testa e non trova la porta!!

87′ Colpo di testa di Nico, fuori!!

87′ Fuori Belotti e Bonaventura, dentro Nzola e Barak!!!

90′ GOOOOOOOOL!!! GOOOOOOL!! SEGNA PROPRIO NZOLAAAAA!! PRIMA COLPISCE IL PALO E POI LA METTE IN RETE PER IL VANTAGGIO VIOLAAAA!!!

90’+5′ La Fiorentina prova a cercare di arrotondare il risultato ma nel recupero si gioca poco, finisce comunque 3-2 per la Fiorentina che si aggiudica la gara di andata!!