L’Associazione Italiana Arbitri è intervenuta all’Ansa sull’episodio di ieri in Juventus-Bologna, il rigore evidentissimo non concesso ai felsinei, pronunciando le seguenti parole:

Il rigore non concesso al Bologna per il fallo dello juventino Illing jr. su Ndoye è un errore evidente, prima dell’arbitro e poi dei due uomini in sala Var

Il primo responsabile, per l’associazione arbitrale, è proprio l’arbitro Di Bello, perché si ritiene che l’arbitro in campo sia il il maggior responsabile delle scelte rispetto a chi si trova davanti ad un monitor.

Con ogni probabilità Di Bello (arbitro di campo) , Fourneau e Nasca (al Var) saranno fermati per uno o due turni, ma l’orientamento del designatore Rocchi è quello di sospendere gli arbittri, in questi casi, per sanzioni disciplinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *