post

Commisso a Firenze: “La squadra è fatta, se ci saranno occasioni valuteremo”

Il giorno tanto atteso del rientro del presidente della Fiorentina dagli Stati Uniti è finalmente arrivato.
Rocco Commisso è a Firenze e subito ne ha approfittato per parlare, allineandosi alle parole di Pradè sul mercato viola e intervenendo anche sulla questione Chiesa e rinnovi.

Devo stare attento come tutti, non possiamo ammalarci. Devo rispettare tutte le regole per il covid, non vengo da sette mesi in Italia, no andrò a mangiare nei ristoranti. Spero di restare qualche mese, devo occuparmi della squadra e del centro sportivo, voglio vedere il cantiere e occuparmi dello stadio. L’emendamento è una bella cosa, stiamo aiutando il calcio italiano anche per merito dei nostri legali.”

Poi sul mercato
Mi allineo a quello che ha detto il nostro Direttore Sportivo, la squadra è fatta. Poi se ci sono occasioni le valuteremo, ci sono ancora venti giorni. Ho visto che l’85% dei giocatori sono arrivati negli ultimi due anni, abbiamo investito molto l’anno scorso e a gennaio. Mi spiace non poter avere Amrabat all’esordio contro il Torino, Bonaventura deve recuperare fisicamente.

La questione Chiesa
Vediamo, una cosa alla volta. Ho letto fake news riguardo ai rinnovi, dobbiamo rinnovare i contratti di Milenkovic e Pezzella. C’è l’intenzione di fare una squadra forte, parlerò con Pradè.”

Sugli obbiettivi della stagione
Bonaventura ha parlato di Europa? Ci spero anhe io. Iachini ha fatto una media di 58 puti non è lontano dall’Europa. Vogliamo stare nella parte sinistra della classifica e poi più in alto, non dico che se non arriviamo in Europa è un fallimento. Nessuno vuole vincere più di me.”

Sul suo rapporto con Beppe Iachini
Con Beppe c’è un bel rapporto come con tutta la squadra

Stadio e investimenti
Per la questione stadio e centro sportivo devo parlare con le istituzioni, credo che andremo avanti. Per Bagno a Ripoli sono stati fatti molti cambiamenti e ci è costato di più, poi si arriva ad un punto in cui non si può più salire. Non vi aspettate che qui si spendano soldi, il calcio è cambiato

Conclude

Spero di esserci sabato con il Torino” (dipenderà dall’esito dei tampoi, ndr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *