post

Commisso: “Buona Fiorentina. Date le colpe a me ma lasciate in pace la squadra”

Il Presidente viola Rocco Commisso è costretto a rimandare ancora una volta l’appuntamento con la sua prima vittoria al Franchi.

Era un Presidente scuro in volto quello che ha assistito al match insieme a tutta la dirigenza viola.

Probabilmente preoccupato per l’infortunio a Ribery e per la sua Fiorentina che non riese a ritrovare la vittoria.

Tra l’altro è stata una giornata funesta per i colori Viola, con la sconfitta della Primavera (che pure naviga in cattive acque) e della Fiorentina Women’s contro la Juventus.

E’ però un Commisso protettivo quello che si presenta ai microfoni. Queste le sue parole al termine del match:

E’ arrivata una sconfitta ma questa volta è diversa. Se qualcuno vuole fare critiche le faccia a me, perché i ragazzi sono stati bravi. C’è stata la grinta che volevo, abbiamo fatto un bellissimo primo tempo ma non abbiamo trovato il gol. Oggi siamo stati sfortunati. Alla gente cosa dico? La colpa la date a me non ai ragazzi ok? Io guardo ogni partita. A me la squadra oggi è piaciuta ok? Ho detto che c’è bisogno di tempo ok? Mi dispiace per Ribery infortunato e per Chiesa. Montella? Ho già detto che devo guardare ogni partita e come si arriva al risultato. Non è giusto fischiare i ragazzi, i tifosi devono fischiare me. La classifica è brutta ma questa è la vita. Proteggo la squadra anche quando è in basso alla classifica. Squadra in ritiro? In Italia si fa in un modo, ma io faccio a modo mio. Rinforzi a gennaio? Può darsi, vedremo che succederà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *