post

Iachini: “Pezzella non ha colpe. Serve più equità. I ragazzi sono stati bravissimi”

La conferenza stampa di Beppe Iachini dopo la vittoria contro l’Atalanta:

Ti aspettavi una Fiorentina così?

Sì, perchè avevamo lavorato anche dopo la Spal su questi concetti. Avevo chiesto ai ragazzi di essere più forti nella mentalità, nell’aggredire alto. La squadra lo ha fatto benissimo. Abbiamo creato occasioni da gol e dovevamo essere più bravi a fare il 2-0. Poi nella ripresa le forze sono venute meno è normale. Abbiamo chiuso la partita in 10, affrontavamo l’Atalanta, che avessero qualche occasione ci stava. Ma i ragazzi sono stati bravissimi. ABbiamo portato a casa il risultato con grinta e con cuore.

Una piccola svolta per la Fiorentina o è presto?

Questi sono i puntelli su cui ho lavorato da quando sono arrivato. Dobbiamo crederci sempre a avere una grande intensità.

E’ la Fiorentina di Beppe Iachini?

Chi vince gli scudeti sono quelli che prendono meno gol. Stiamo lavorando su questo e stanno recependo certi concetti. Fanno qualche sbavatura ma miglioreranno col lavoro. Non ho la bacchetta magica.

L’ha stupita Terracciano?

E’ un professionista esemplare. Bene così.

Cos’è la Coppa Italia per voi?

E’ un altro appuntamento. Per crescere. Dovremo andare a Milano contro la squdra più forte, ce la andremo a giocare. Anche l’Atalanta era un avversario forte, deve essere per noi un motivo di soddisfazione. Ma questo deve darci il la per continuare a lavorare perché non abbiamo ancora fatto nulla.”

State lavorando anche su una variante difensiva a 4? Quanto manca per vedere la Fiorentina di Iachini?

Beh, quanto manca, ci sarebbe voluta qualche settimana di lavoro. Col tempo sono convinto che arriverà. Adesso dobbiamo mettere bastoncini senza fare danni, se no si rompono i giocatori. Ci vuole una crescita costante. Stiamo lavorando anche su altri moduli, ma ad oggi Lirola e Dalbert sono esterni da tre. Così sfruttiamo meglio le loro capacità. Col tempo vedremo anche qualcosa di diverso.”

Ti aspettavi questo dalla squadra o c’è qualcosa in più?

Che si resista per 95 minuti. Dobbiamo ancora lavorare, ci sono margini di miglioramento.

Adesso con Cutrone, Vlahovic, Chiesa e poi Ribery… che tipo di Fiorentina potrai ridisegnare?

Io devo pensare al Napoli. In testa ho delle idee ma ora sono concentrato a cosa succede tra 3 giorni. Ci aspetta un avversario molto duro. Oggi è bene fgesteggiare ma testa bassa e pedalare forte. C’è da alzare il sederino e pedalare forte.”

Sopravvissuto Pezzella dopo l’espulsione negli spogliatoi?

Lui è andato in terra, mi sembra che avesse fatto un gesto per dire che non era rigore. Doveva bastare per non prendere il secondo cartellino giallo. Vorrei lo stesso metro di giudizio, Caldara fa il secondo fallo, non viene ammonito e poi viene sostituito. Se poi ammoniscono me non importa ma voglio equità. A German non posso dire nulla, non ha fatto nessuna ingenuità. Assolutamente perdonabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *