post

Pioli nel dopopartita: “Allenerò fino a 65 anni, non so dove”

Le parole di Stefano Pioli nel dopopartita a Sky:

Non credo che l’Europa ci sia costata stasera. Abbiamo fatto troppi pochi punti nel girone di andata rispetto alle prestazioni. Oggi cominciano i due mesi decisivi per noi. Ad oggi abbiamo fatto un punto in più rispetto al girone di andata. Purtroppo la squadra non è uscita bene nè fisicamente nè mentalmente dalla settimana dei tre incontri. SIamo molto giovani, ci può stare. Ho poi dovuto schierare giocatori che non stavano al cento per cento fisico. E abbiamo perso anche Chiesa. Poi nel secondo tempo abbiamo giocato come sappiamo e abbiamo meritato il pareggio contro una squadra forte. Le lacrime di Chiesa? Federico ha una grande passione pr questa squadra e per questo lavoro, quando non può dare il contributo soffre tanto. Commettiamo errori tecnici ma abbiamo tante qualità caratteriali. La scadenza del contratto? Sono 9 mesi che sono in scadenza, sono tranquillissimo. Ho investito molto sul mio lavoro e coi ragazzi, Una cosa sul futuro di sicuro la so: allenerò fino a 65 anni, dove lo farò non lo so. Sono contcentrato a dare il meglio e credo che la squadra possa ancora fare una stagione positiva. Tua moglie non ha risposto “ci penso io al rinnovo del contratto vero”? No no (ride per il riferimento a Wanda Nara) . Il mio lavoro è inteso nel miglioare i giocatori che ho a disposizione., Con la mia squadra si è creato qualcosa di importante, poi quello che sarà il futuro lo vedremo. Aspetterò qualche mese poi comunicherò le mie decisioni. Ah, ma hai gia deciso? Si si ho gia deciso. Cosa? Che continuerò fino a  65 anni!

Pioli in sala stampa:

“Con la Lazio è difficile, ti fa fare la partita ma ti chiude gli spazi. Abbiamo giocato contro una grande squadra. Ci mancano un paio di vittorie che secondo me non sono arrivate nel girone di andata. Oggi sono cominciati due mesi decisivi nel nostro campionato. Non sono preoccupato per la scadenza del contratto. Saranno le mie valutazioni a farmi decidere sul futuro. Hai già un’idea precisa? Si certo ho già una mia idea precisa. I cambi hanno condizionato la partita. Si si hanno fatto molto bene. Andare sotto è stato più complicato. Complimenti a Terracciano, è un ottimo portiere e un ottimo professionista, ci ha fatto rimanere in partita. Come motivare adesso il gruppo? Noi l’obiettivo lo abbiamo ben stampato in testa. Migliorare il campionato scorso. Dobbiamo fare ancora tanti punti, non possiamo deprimerci. Mancano tante partite. Questa sono le 7 partite che ci hanno frenato nel girone di andata. Oggi abbiamo un punto in più. Non sarà facile ma dobbiamo provarci. La curva vi sostiene sempre, mentre sul web molti non ti vogliono. Come mai? Non ho mai pensato di piacere a tutti. La curva è sempre fantastica, era molto più facile dopo un primo tempo difficile smettere di sostenerci. E’ molto più facile sostenere la squadra quando sta bene, il vero tifoso deve aiutare la squadra in difficoltà. Oggi il risultato è anche merito loro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *