post

Spezia-Fiorentina 2-2: una squadra senza anima si fa rimontare dal “piccolo” Spezia.

Dopo le sconfitte contro Inter e Sampdoria la squadra di Iachini era chiamata ad una risposta contro il neopromosso Spezia, alla sua prima stagione in Serie A e con ben 10 giocatori assenti (giocava pure col terzo portiere).

Parte alla grande la Fiorentina, trovando addirittura 2 gol nei primi 3 minuti con Pezzella (7 gol in maglia viola su 100 presenze) e Biraghi. Roba da record storico.

Peccato che la partita della squadra gigliata finisca qui.Lo Spezia dopo la doccia fredda prende coraggio e comincia a macinare gioco, dimostrando di avere idee ben più chiare di quelle della squadra viola.

Infatti trova il gol che riapre la partita al 39′ con Verde, dopo un errore (gravissimo) di Caceres che si lascia sfilare il pallone sotto il piede.
Si va al riposo con la Fiorentina ancora in vantaggio ma frastornata, che invece di chiudere la partita lascia il gioco in mano allo Spezia.

Stesso copione nella ripresa, con la squadra di Italiano che mette sotto la Fiorentina rischiando di trovare il gol in diverse occasione.

Gol che arriva, inesorabile, al minuto 75.
Altro errore della difesa viola e Farias pareggia i conti, regalando allo Spezia un pareggio impensabile dopo l’avvio della Fiorentina.

La squadra si è dimostrata ancora una volta senza idee e senza gioco, male Castrovilli e Vlahovic, come pure Caceres che ha sulla coscienza il primo gol della squadra ligure.

Ma nel complesso è tutta la squdra a non funzionare e i tifosi se la prendono con l’allenatore Iachini, auspicando un celere cambio in panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *