post

Tragedia Leicester: a bordo c’erano forse 5 persone tra cui la figlia

Non ci sono ancora aggiornamenti ufficiali circa l’entità della tragedia che ha colpito ieri sera Leicester e l’intero mondo del calcio.

Sono ancora poco chiare anche le cause che hanno portato allo schianto dell’elicottero su cui viaggiava sicuramente il Presidente e proprietario del Leicester Vichai Srivaddhanaprabha e con lui due piloti.

Sull’identità delle altre vittime restano ancora molti dubbi.

Secondo alcune testate giornalistiche erano 5 le persone a bordo del velivolo. In un primo momento circolava la notizia che fosse presente anche il figlio del miliardario thailandese, Aiyawatt, vicepresidente del club.

Ma secondo indiscrezioni quest’ultimo non sarebbe stato allo stadio. Tornano quindi a circolare le prime voci che collocavano la figlia del patron sull’elicottero col padre. Ancora incerta e comunque senza nome l’eventuale quinta vittima.

L’elicottero, dopo lo schianto, si è completamente incendiato, rendendo impossibili le operazioni di soccorso nei primi minuti dopo l’impatto al suolo. E rendendo difficile il riconoscimento delle vittime, visto che il velivolo si è trasfromato in “una palla di fuoco” come è stato riportato da molti testimoni oculari.

Nella zona dove si è schiantato il mezzo, un’area destinata al parcheggio del personale nelle vicinanze dello stadio,  non dovrebbero esserci state altre persone,

Ancora nessun comunicato ufficiale è arrivato dalla Società inglese.

Sconvolti i giocatori del club e tutti i tifosi, che avevano vissuto con Vichai il sogno di vincere la Premier League nel 2016 con Claudio Ranieri in panchina.

 

Video: l’elicottero del Presidente del Leicester in fase di decollo pochi minuti prima dello schianto

 

Video: l’elicottero del Presidente avvolto dalle fiamme subito dopo lo schianto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *