post

La prima conferenza stampa di Montella-bis

Dopo le dimissioni di Stefano Pioli e l’arrivo (ritorno) lampo a Firenze, arriva anche il momento delle prime parole ufficiali di Vincenzo Montella da tecnico della Fiorentina. Tanti i temi affrontati.

Voglio ringraziare da subito la famiglia Della Valle e Cognigni, che mi hanno dato questa nuova grande possibilità. Lavoreremo per ristabilire grande entusiasmo, come prima.

Mi ha convinto la famiglia Della Valle e il direttore, quattro anni fa era finito un ciclo ed era arrivato il momento di salutarci. Ci siamo lasciati in un momento burrascoso ma abbiamo chiarito. Vogliamo lavorare per riportare l’entusiasmo che c’era prima, dobbiamo farlo tutti insieme. Il campo ci dirà dove possiamo arrivare.

Con i ragazzi ci siamo incontrati, ma inizieremo domani. Voglio ragazzi determinati e che guardano avanti, con forza e determinazione. Questi calciatori li conosco, ho visto tante partite, ora mi interessa l’energia e la voglia di fare bene, pensando alle cose positive. Con il giusto lavoro, possiamo far diventare questa annata complicata, storica per la Fiorentina.

Vogliamo fare il massimo, tornare a divertirci con una squadra che è giovane e può fare molto bene. Ho scelto questa proposta perchè sono convinto, ho grande passione per questo mestiere e per questa squadra. Una parte l’ha fatta anche la città, di cui sono innamorato.

Quando sono arrivato non avevo un giocatore, adesso la situazione è molto diversa. C’è unità, la squadra sta faticando, ma ci sono bravissimi ragazzi giovani, che hanno bisogno di sostegno. Hanno dimostrato che possono fare molto bene e togliersi tante soddisfazioni.

Coppa Italia? Per fare bene si deve lavorare bene in campionato, abbiamo 7 partite per un sogno

Intervenire sulla squadra? Saranno le caratteristiche dei giocatori che mi aiuteranno, anche se alcuni forse dovranno essere plasmati ad un diverso modo di calcio. Non abbiamo molto tempo per pagare dazio da stravolgimenti adesso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *